Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 43
Questa discussione si intitola Guida ai Camber nella sezione Attrezzatura e setup, appartenente alla categoria Snowboarding world;
  1. #1
    PRO Member Reputazione:226 L'avatar di Aikent
    Registrato dal
    Jan 2012
    residenza
    Trentino
    Messaggi
    260

    Predefinito Guida ai Camber

    AIUTACI A MANTENERE IL FORUM:

    Abbiamo creato un MoneyBox di PayPal

    per chi vuole contribuire a mantenere il server del sito :)

    Apri il MoneyBox di SnowboarDipenedente 

     
    Questa guida ha lo scopo di analizzare quella che ormai si può definire una vera e propria rivoluzione in atto nel mondo dello snowboard:

    I CAMBER ALTERNATIVI

    Praticamente da sempre gli snowboard sono stati costruiti con un profilo ad arco che crea un ponte i cui punti di contatto da terra sono in corrispondenza di punta e coda della tavola, mentre la parte centrale rimane sollevata.
    Questo profilo viene comunemente definito CAMBER
    Ultimamente le case produttrici di tavole da snowboard stanno proponendo sempre più modelli che presentano un radicale cambiamento di questo classico e collaudato profilo.
    CAMBER ALTERNATIVI è appunto il nome generico che definisce queste nuove metodologie costruttive
    Per alcuni marchi i camber alternativi rappresentano ormai la quasi totalità della loro produzione.
    Andiamo quindi ad una rapida analisi di queste tecnologie:
    CAMBER POSITIVO O TRADIZIONALE

    E' quella che abbiamo definito la costruzione classica, alla quale chi già fa snowboard è abituato.
    Quando il rider sale sulla tavola, il camber positivo viene spinto verso il basso, questo crea un aumento della pressione su punta e coda della tavola, cosa che garantisce un'ottima tenuta nelle curve, un efficace assorbimento delle asperità, una notevole spinta allo stacco dei salti e una generale "vivacità" della tavola. Per contro, relativamente alle caratteristiche di rigidità generale dei vari modelli di tavola, questo tipo di costruzione rende la conduzione dello snowboard alle volte impegnativa e difficoltosa, principalmente a causa del fatto che le lamine sono in contatto con la neve anche a tavola piatta, quando in realtà non servono. Inoltre la pressione che viene applicata sulla punta e il profilo tende a far affondare la tavola in neve fresca.
    Pro:

    • reattività generale
    • tenuta in curva
    • stabilità ad alte velocità
    • stabilità all'atterraggio dei salti più grossi
    • assorbimento delle irregolarità della superficie nevosa
    Contro:

    • difficoltà nelle manovre
    • cambio lamina più impegnativo
    • facilità ad incappare nei controlamina
    • in neve fresca la punta tende ad affondare facilmente
    • richiede un maggior impegno fisico
    CAMBER INVERSO O ROCKER

    Un vero e proprio "ribaltamento" del profilo della tavola, la quale non avrà più un ponte i cui punti di contatto sono punta e coda, ma invece queste ultime risulteranno sollevate da terra, mentre sarà solo la parte centrale, più o meno estesa a seconda dei casi, a toccare. Man mano che si andrà ad inclinare la tavola in curva, una porzione di lamina sempre più lunga entrerà progressivamente in contatto con la neve. Questa caratteristica crea una continua variazione dinamica della lamina effettiva, consentendo di avere un minor contatto della stessa quando la tavola è piatta o poco inclinata, mentre alle inclinazioni più accentuate si avranno comunque tenuta e stabilità ottimali. Le punte sollevate garantiscono un'agilità sconosciuta alle tavole tradizionali, così come un notevole aiuto nel galleggiamento in neve fresca.
    Il risultato più evidente di questo tipo di costruzione è in primo luogo una facilità di utilizzo notevolmente superiore.
    La tavola con il camber inverso risulterà per contro essere in generale meno stabile e reattiva, cosa che può richiedere un certo periodo di adattamento del rider alle nuove caratteristiche e una preferenza verso il classico ponte per chi cerca uno snowboard particolarmente potente e aggressivo.
    E' molto importante però sottolineare che la definizione camber inverso è decisamente generica, le varie case produttrici adottano approcci alle volte notevolmente diversi tra loro, con risultati finali che possono essere anche molto differenti. Addirittura possono coesistere all'interno di uno stesso marchio fino a 4 o 5 variazioni sul tema, questo per meglio adattare la tecnologia all'utilizzo per il quale sono stati pensati i vari modelli di tavola.
    Prendendo come esempio un marchio come K2, pioniere in questo ambito, si può notare come le loro tavole con camber alternativo siano offerte nelle varianti Catchfree Rocker, Jib Rocker, All Terrain Rocker, Powder Rocker, Flatline, a seconda se adottato su un modello adatto più al freestyle piuttosto che orientato al freeride.
    Molte le case che inoltre hanno cercato di combinare su uno stesso profilo le caratteristiche dei camber positivi con quelli inversi, pur mantenendo la carattertistica forma a "banana", si veda ad esempio il Gullwing di Nitro, il Freeride FK di Capita, l'Hybrid Prorize di Ride, giusto per fare alcuni esempi.
    C'è da dire che il camber inverso è una tecnologia trasversale, nel senso che i suoi benefici effetti si fanno apprezzare nelle situazioni più diverse, una tavola da park/freestyle risulterà piuttosto valida anche in neve fresca pur non essendo originariamente studiata per questo tipo di utilizzo, mentre una tavola specifica da freeride con il camber inverso risulterà soprendentemente divertente anche per un uso freestyle. Si può sicuramente affermare che le tavole dotate di camber altenativi siano in generale notevolmente più versatili.
    Pro:

    • grande manovrabilità
    • drastica diminuzione dei controlamina
    • galleggiamento in neve fresca
    • ridotto impegno fisico
    • versatilità generale della tavola
    • ideale per imparare e perfezionare le manovre del freestyle
    Contro:

    • stabilità alle alte velocità
    • reattività della tavola
    • assorbimento delle irregolarita della superficie nevosa
    • tendenza della tavola a "scappare" sotto i piedi all'atterraggio dei salti più grossi
    PROFILO PIATTO O CAMBER ZERO

    Uno spazio a parte merita il profilo piatto, altrimenti chiamato camber zero.
    Questo tipo di costruzione è apparsa più di recente ma si sta diffondendo rapidamente in quanto molto apprezzata dai rider professionisti.
    Il suo scopo è combinare le caratteristiche del camber tradizionale con quello inverso senza cambiare radicalmente il feeling del rider. Il profilo piatto infatti consente alle punte di rimanere sempre in contatto con la neve, restituendo una parte della stabilità e della reattività perdute con l'inversione del camber, mentre allo stesso tempo la tavola rimane comunque più facile e versatile rispetto ad una tradizionale.
    Aziende leader come Nitro e K2 offrono diversi modelli con questa tecnologia.
    Per alcune case il profilo piatto rappresenta ormai l'unica alternativa alle tavole a camber inverso, cessando di conseguenza totalmente la produzione di tavole a camber positivo.
    Pro:

    • ottimo compromesso tra facilità di utilizzo e prestazioni
    Contro:

    • rispetto alle tavole con camber positivo rimane una minore reattività
    • rispetto alle tavole con camber inverso non garantisce le stesse prestazioni di manovrabilità o di galleggiamento in neve fresca
    TRIPLE BASE TECHNOLOGY BY BATALEON

    Un capitolo a sè stante spetta sicuramente alla tecnologia denominata Triple Base di Bataleon.
    Si distingue dalle altre soluzioni in quanto studiata fin dall'inizio per offrire una soluzione unica per migliorare le prestazioni in tutti i campi di utilizzo di uno snowboard. Inoltre ha la particolarità di essere una tecnologia che ha portato alla fondazione di un nuovo marchio di tavole da snowboard, Bataleon, la cui intera produzione è basata sulla Triple Base Technology.

    CONCLUSIONI
    Come abbiamo detto all'inizio, quella dei camber alternativi è una vera e propria rivoluzione in atto, in brevissimo tempo sta cambiando il modo in cui si fa snowboard e la cosa ha preso talmente tanto piede da creare situazioni in cui lo stesso modello di tavola viene ormai venduto quasi esclusivamente se dotato di camber inverso o piatto, mentre la versione con camber positivo rischia di rimanere sugli scaffali dei negozianti.
    Non è detto però che questa sia una soluzione tecnica gradita a tutti indistintamente, le tavole con camber inverso si sono già fatte dei detrattori, rider che non ne gradiscono le particolari caratteristiche.
    Bisogna però fare molta attenzione a non generalizzare, come abbiamo tentato di illustrare in questa guida, le tecnologie che esistono sotto la denominazione di camber inverso/alternativo sono molte e molto differenti tra loro, averne provata una e magari non essercisi trovati bene non vuol dire che tutte le tavole dotate di questa tecnologia vadano allo stesso modo. Il consiglio è sempre quello di provare quante più alternative possibili, cercando di capirne e apprezzarne le differenze e i lati positivi, in modo da farsi un'opinione più completa possibile.

    Fonte: hotline_boardshop

    PS. appena trovo qualcosa anche sui vari ibridi edito

  2. #2
    PRO Member Reputazione:226 L'avatar di Aikent
    Registrato dal
    Jan 2012
    residenza
    Trentino
    Messaggi
    260

    Predefinito Salomon

    SALOMON:

    Salomon per ora ci offre 6 tipi di camber e una combinazione rocker + equalizer che, dicono, spacca! ;-)

    Partiamo subito con i più conosciuti ovvero Camber (il classico a ponte), Flat (camber zero) e Pres-sure Rocker (rocker, banana etc...).
    Su questi modelli non credo ci sia poi molto da dire, sono i tre tipi di camber descritti sopra con tutti i vantaggi e gli svantaggi che comportano.

    Salomon mette a disposizione 3 tipi di camber ibrido ovvero:

    - Hook Free,
    camber classico con i punti in contatto con la neve in rilievo per facilitare curve ed evitare controlamine. Ottimo per chi vuole iniziare ma anche per chi vuole progredire.

    - Cross, camber tra gli attacchi per un migliore controllo e tecnica, rocker su nose e tail per evitare spiacevoli controlamine e galleggiamento in fresca sia foreard che fakie.

    - Pow Rocker, un bel flat tra gli attacchi per avere stabilità e rocker accentuato verso nose e tail per una maggiore giocosità e surfate in fresca.

    Inoltre questo brand ci offre l'Equalizer (sistema basato sulle lamine che favorisce una maggiore superficie di contatto di queste col terreno) che unito al camber Pres-sure Rocker da vita al Rockqualizer non che una tavola studiata per tutto. Il rocker evita le controlamine in pista o park e facilità le surfate in neve fresca, l'equalizer garantisce una maggior tenuta sui terreni duri e ghiacciati permettendo di usare meglio le lame per coloro che vogliono concedersi anche qualche discesa tosta... poi dipenderà da voi scegliere il modello di tavola più flessibile o meno o più lungo che corto per assecondare i vostri gusti

    PS. con la nuova stagione 12/13 Salomon dovrebbe presentare nuove tipologie di camber.
    Ultima modifica di Aikent; 07-02-12 a 12:32

  3. #3
    PRO Member Reputazione:226 L'avatar di Aikent
    Registrato dal
    Jan 2012
    residenza
    Trentino
    Messaggi
    260

    Predefinito

    CAPITA:

    Capita ci offre 4 tipi di camber ibridi oltre al taditional camber, al camber zero e al reverse camber. E sono:

    - Urban FK: ha la zona tra gli attacchi con camber zero mentre è rocker per tutto il resto della tavola. Una macchina per per flat tricks e park!

    - Freestyle FK: questo profilo presenta un camber zero su gran parte della tavola, da un attacco all'altro, mentre le punte sono un po' sbananate e rialzate per galleggiare in fresca.

    - Freeride FK: questo profilo presenta un camber positivo (tradizionale) da un attacco all'altro sfruttando tutti i suoi punti a favore per poi avere delle zone sbananate verso le punte e le punte rialzate sempre per galleggiare in fresca.

    - Pow FK: questo profilo presenta un camber piatto da tail fino agli attacchi del nose per assicurare stabilità e reattività alla tavola mentre ha il nose sbananato e entrambe le punte rialzate... ottimo camber da fresca!

  4. #4
    PRO Member Reputazione:226 L'avatar di Aikent
    Registrato dal
    Jan 2012
    residenza
    Trentino
    Messaggi
    260

    Predefinito

    RIDE:

    Oltre ai 3 camber comuni descritti nel primo post Ride ci offre queste tipologie di ibrido:

    - PRORIZE: questa forma ha zona piatta e stabile che si estende ben oltre gli inserti e leggero rocker in punta e coda... ottima per park!

    - LOWRIZE:
    una zona piatta sotto i piedi, più ristretta del ProRize, e rocker un po' più accentuato che solleva i punti di contatto della tavola. E' più versatile, va forte in park e galleggia benone in fresca.

    - HIGHRIZE: profilo piatto sotto i piedicon rocker molto acuto verso le punte e soprattutto più nel nose che nel tail per freeride da paura.

    - LOWPRO: un profilo direzionale con LowRize nella parte anteriore e zona piatta e stabile ProRize nella coda.

    E i nuovissimi profili:

    - Hybrid Twin Rocker: profilo camber tradizionale con zone mini rocker su nose e tail per chi macina sia pista che park.

    - Hybrid All-MTN Rocker: profilo camber tradizionale con zone rocker più estese e accentuate su nose e tail per chi vuole una tavola che spacchi sia in pista che in fresca.

  5. #5
    PRO Member Reputazione:226 L'avatar di Aikent
    Registrato dal
    Jan 2012
    residenza
    Trentino
    Messaggi
    260

    Predefinito

    FORUM:



    - COMBO PLATTER: Tutta la potenza e la reattività con permissività aggiunta. La reattività, la tenuta di spigolo e la stabilità negli atterraggi del camber combinati con il riding giocoso e permissivo del rocker. Il Combo Platter pone fine una volta per tutte alla diatriba camber vs rocker. Questo profilo completamente nuovo ha delle smussature larghe 3.75 centimetri corrono per 25 lungo ogni spigolo, posizionati esattamente sotto le punte e i talloni dei tuoi piedi. Rialzando gli spigoli dalla neve in queste zone cruciali, la tavola è meno incline ai controspigoli pur conservando tenuta e controllo fluido quando ti appoggi allo spigolo. Questo profilo è arrotondato da potenti estremità per decolli e atterraggi enormi.

    - DOUBLEDOG: con sezioni camber sotto i piedi per darti potenza e reattività, e rocker sotto gli attacchi e in punta e coda, il profilo della DoubleDog depone a favore di un riding permissivo a prova di park. Per elettrizzare ulteriormente la tua esperienza in park, avrai la potenza e la giocosità che solo una Destroyer DoubleDog ti può offrire.

    - CHILLYDOG: giocoso, preciso e reattivo. Contiene tutta la stabilità, la prevedibilità e la permissività del Continuous Rocker, ma con zone Pop collocate strategicamente all’esterno del tuo passo. Il profilo dell’anima è abbinato a sezioni reattive sulle estremità e più morbide in mezzo ai piedi. Carica l’incrementata superficie di punta e coda per un’incredibile potenza negli ollies quando ti serve un piccolo extra per passare sopra e oltre.


    - WOMEN'S CHILLYDOG: permissività specifica per donne. Finalmente un rocker costruito dalle fondamenta per la donna rider. Fornendo stabilità e prevedibilità in un riding permissivo, questo Continuous Rocker è costruito per i corpi femminili. Women’s ChillyDog presenta un’altezza del rocker leggermente inferiore ed un più morbido profilo dell’anima in mezzo ai piedi per adeguarsi alle riders.


    - CAMBER POP: questo profilo ha zone Pop che aumentano la superficie sui punti di contatto in punta e coda. La superficie maggiore combinata con una altezza ridotta del camber dà anche più bilanciamento nei press.


    - GRAND POPS: sulla scia del successo del Camber Pop, Grand Pops presenta zone pop esagerate che aumentano drasticamente la superficie suii punti di contatto in punta e coda. Anche questo combinato con un' altezza inferiore del camber tra i piedi offre ollie più potenti e aggressivi.

  6. #6
    PRO Member Reputazione:226 L'avatar di Aikent
    Registrato dal
    Jan 2012
    residenza
    Trentino
    Messaggi
    260

    Predefinito

    K2:


    FLATLINE: ha una zona piatta lungo tutta la tavola per creare un ottimo bilanciamento e per garantire una guida fluida... é un profilo adatto sia per esperti che per aspiranti.

    CATCH FREE ROCKER: con i punti di contatto della tavola fuori dalla neve si curva prima che le lamine mordano - et voilà! Nessun contro lamina. Questa piccola zona Rocker da una maggiore fiducia in tutta la curva anche per chi deve apprendere e sblocca la velocità di progressione su tutti i terreni.

    JIB ROCKER: è un profilo versatile ma costruito soprattutto per dominare il park ed ogni rail. Il rocker aumentato in punta e coda crea una sensazione burrosa su tutti i tipi di terreno e i punti di contatto rimangono fuori dalla neve eliminando contro lamina ma questo profilo mantiene comunque un pop divertente.

    ALL TERRAIN ROCKER: versatililità in ogni condizione. Progettato per uso polivalente in tutta la montagna, Rocker All Terrain consente di scendere senza sforzo su terreni duri ma anche in neve fresca.

    POWDER ROCKER: più rocker per più neve! Questo profilo consente di fluttuare su qualsiasi cosa pur mantenendo un alto livello di prestazioni in pista. Nose e tail più rigidi garantiscono stabilità, maneggevolezza e vivacità.
    Ultima modifica di Aikent; 27-02-12 a 17:50

  7. #7
    PRO Member Reputazione:226 L'avatar di Aikent
    Registrato dal
    Jan 2012
    residenza
    Trentino
    Messaggi
    260

    Predefinito

    DRAKE / NORTHWAVE:

    Questo brand propone 4 tipi di camber nominandoli con nomi di animali di montagna con le corna!!

    COW - CAMBER CLASSICO: Sviluppata per tutti i rider che vogliono mantenere un feeling stabile e sicuro quando vanno a manetta o saltano fisso. Il camber classico ha una cifra di pop e tutto il resto non richiede spiegazioni.

    DEER - CONTINUUM ROCKER: Camber inverso in un unico raggio costante da punta a coda che risulta più alto di 6mm da un normale snowboard. La conduzione della tavola è disinvolta, minimizza i contro lamina e ti permette nose e tail press da paura. Inoltre concede un miglior galleggiamento in neve fresca.

    BILLY GOAT - TRIPLE ROCKER: Prendi il meglio sia dalla tradizione che dall'innovazione, puoi avere sia la botte piena che la moglie ubriaca. Rocker tra i piedi per una surfata morbida, camber sotto gli attacchi per darti un controllo perfetto e un super pop, rocker all'esterno dei piedi in modo che punta e coda escano dalla neve. Questa tavola è permissiva negli atterraggi, fantastica nel jibbing e allo stesso tempo agile e reattiva.

    MOOSE - FLAT: Sviluppata su piano orizzontale con una base piatta. Camber zero tra i piedi e un rocker all'esterno che alza totalmente punta e coda dalla neve. Super fluida per jibbare e slidare, questo shape ti fa sentire la tavola morbida, burrosa e facile nei press.

  8. #8
    PRO Member Reputazione:226 L'avatar di Aikent
    Registrato dal
    Jan 2012
    residenza
    Trentino
    Messaggi
    260

    Predefinito

    HOSTILE:

    CAMBER:
    tecnologia classica che esprime potenza, reattività a precisione. Il camber agisce come una molla per ottenere risposta omogenea su tutta la lunghezza della lamina.


    FLAT PENIS: conosciuto anche come Camber Zero, è il profilo più utilizzato sulle tavole da park pure! Grazie al suo ponte piatto, rende molto facile l’aggancio sui Box e aumenta notevolmente la superficie di appoggio sui Press.


    PENIS ROCKER™: praticamente una banana… dalla punta alla coda! Tecnologia divertentissima per eseguire tricks ed imparare a condurre senza prendere mai in contro spigolo.


    SUPER PENIS ROCKER™: la tecnologia più avanzata che divide la tavola in settori unendo la giocosità del Penis Rocker alla tecnicità del Camber. La parte centrale è sbananata, mentre sotto i piedi sono presenti zone di Camber e poi di nuovo sbananata sulle punte… tutto questo per avere il divertimento Rocker associato alle prestazioni Camber!!!

  9. #9
    PRO Member Reputazione:226 L'avatar di Aikent
    Registrato dal
    Jan 2012
    residenza
    Trentino
    Messaggi
    260

    Predefinito

    Pressione/distribuzione del peso nei vari profili, ho fatto questo grafico con quello che avevo a disposizione, magari con un po' di più tempo cercherò di fare qualcosa di meglio, perchè i grafici di camber classico e camber inverso sono un po' sproporzionati, e cercherò di documentarmi meglio perchè sul camber zero ho qualche dubbio. Spero serva comunque per chiarire qualche idea.


  10. #10
    Member Reputazione:10
    Registrato dal
    Mar 2012
    Sesso
    Messaggi
    16

    Predefinito

    ciao,
    volevo sapere come mai alcune ditte, tipo k2, lib-tech, credo anche yes e non so chi più, hanno deciso di non produrre tavole col camber ma solo flat e rocker, oppure ibrido?

  11. #11
    Zeussssssssss Reputazione:4270 L'avatar di Zeus
    Registrato dal
    Oct 2011
    Sesso
    residenza
    In cima all'Olimpo
    Messaggi
    14,243

    Predefinito

    quelle secondo me sono scelte commerciali basate sulle mode, perchè si vedono tutti i pro giocare e cazzeggiare a più non posso e tutti noi comuni mortali prendiamo qualcosa che possa aiutarci a fare qualcosa di simile...
    poi libtech è stata la casa che ha inventato la tecnologia a banana e sarebbe controproducente per loro in termini di visibilità fare anche tavole a camber classico dimostrando così che neanche loro credono a ciò che hanno creato
    "Mai discutere con gli idioti, prima ti porterebbero al loro livello e poi ti batterebbero con l'esperienza"

    P.S. Usa anche te la "stelletta" qui sotto per dare punti reputazione a chi se li merita!

  12. #12
    Member Reputazione:10
    Registrato dal
    Mar 2012
    Sesso
    Messaggi
    16

    Predefinito

    Però credo che se l'hanno brevettato e commercializzato cmq sarà sicuramente valido....insomma, guarda travis rice, ha il camber combo...un ibrido praticamente.

  13. #13
    Zeussssssssss Reputazione:4270 L'avatar di Zeus
    Registrato dal
    Oct 2011
    Sesso
    residenza
    In cima all'Olimpo
    Messaggi
    14,243

    Predefinito

    bhè io son convinto che se dai a travis rice una tavola da stiro lui scende uguale, i combo o i camber ibridi nascono per recuperare il pop e la reattività che si perde con le sbananate
    "Mai discutere con gli idioti, prima ti porterebbero al loro livello e poi ti batterebbero con l'esperienza"

    P.S. Usa anche te la "stelletta" qui sotto per dare punti reputazione a chi se li merita!

  14. #14
    PRO Member Reputazione:226 L'avatar di Aikent
    Registrato dal
    Jan 2012
    residenza
    Trentino
    Messaggi
    260

    Predefinito

    Perchè alcuni brand si son specializzati su certi stili o certi profili, ibridi o non, o di loro invenzione e se ne restano li per loro scelta.

    Il continuo progresso spinge ogni brand a brevettare nuovi tipi di camber per cercare di creare tavole il più polivalenti possibili o il più adatte possibile ad una o più esigenze quindi la "moda" sta nel creare qualcosa che faciliti la surfata dove invece quello che c'è stato fino ad ora (cioè camber classico) e gli ultimi tipi di camber, faticano.
    Che siano validi o meno questo dipende da te, dal tuo stile e da cosa vuoi fare.

  15. #15
    Member Reputazione:10
    Registrato dal
    Mar 2012
    Sesso
    Messaggi
    16

    Predefinito

    Validi sono validi...hai praticamente il servosterzo

  16. #16
    PRO Member Reputazione:226 L'avatar di Aikent
    Registrato dal
    Jan 2012
    residenza
    Trentino
    Messaggi
    260

    Predefinito

    Validissimi ma quale fa più al caso tuo?
    Punte sbananate? poco, medio o tanto? c'è una bella differenza perchè vai a perderci in pressione verso le punte.
    sotto gli attacchi? camber, flat o rocker? e stessa domanda tra gli attacchi

    Che siano validi non c'è alcun dubbio ma trovare quello giusto che fa al caso tuo è un po' complicato anche perchè ragionando sulle singole parti della tavola puoi trarre delle ipotesi ma poi nel complesso la tavola si comporterà come vorresti? Io sono convinto che si devono prima provare. Poi vabbè in ogni caso ci si abitua ma tutto quel rocker sulle punte o flat sotto gli attacchi anzi che camber (o il contrario) davvero ti aiuta o ti limita? Dipende dalle tue caratteristiche e come scendi, quindi meglio provarne più di uno prima dell'acquisto

  17. #17
    Member Reputazione:10
    Registrato dal
    Mar 2012
    Sesso
    Messaggi
    16

    Predefinito

    Sicuramente è molto giusto provare le tavole prima dell'acquisto, ma è anche vero che bisogna cmq dare il tempo al tuo fisico di ricalibrarsi a quella tavola, un po' come quando cambi la macchina....ti devi riabituare a frizione, sterzo, le distanze....ecc ecc, bisgona farci più uscite, e delle volte i test tanto tempo non te lo danno. Io sono molto convinto che la tavola deve fare quello che dico io, e se sarò limitato io allora lo sarà anche la tavola...poi è normale che uno deve soddisfare le proprie esigenze, certo che oggi come oggi hai solo l'imbarazzo della scelta, però non bisogna neanche fissarsi sulle piccolezze solo per giustificare delle nostre lacune.

  18. #18
    PRO Member Reputazione:226 L'avatar di Aikent
    Registrato dal
    Jan 2012
    residenza
    Trentino
    Messaggi
    260

    Predefinito

    Anche se te la prestano per poco riesci a farti belle discese o qualche giro in park e farti delle idee... Mica ti ci devi abituare subito, basta farsi un'idea e trarre le conclusioni che ti servono... o almeno io faccio così, se provo una tavola la testo in un po' tutto quello che mi piace fare e confronto le sensazioni con la mia o quelle che ho provato in altre occasioni.

    Per la questione delle lacune mi trovi parzialmente d'accordo ma per esempio scegliere una tavola flat con zona rocker sulle punte poco o molto accentuato fa molta differenza. Se preferisci scendere in fresca allora sceglierai il secondo, molto accentuato, mentre se preferisci stare in pista e fare flat tricks è più adatto il primo... son piccolezze ma non nascondo alcuna lacuna, sono solo più adatte a stili diversi. Poi ovvio che con tutte le tavole puoi fare quasi di tutto ma perchè svenarsi per fare una cosa se la tavola è nata per fare altro?

  19. #19
    Member Reputazione:10
    Registrato dal
    Mar 2012
    Sesso
    Messaggi
    16

    Predefinito

    Va bhè, certo se cmq so che il 90% della tempo che passo sulla neve faccio pista, allora prenderò una camber...anche se ci puoi fare sempre trick, e viceversa per le sbananate, se il 90% del tempo lo passo a fare trick, jib, e via discorrendo, allora prenderò una di quelle...senza però precludermi un po' di pista

  20. #20
    Pensionato Reputazione:1244 L'avatar di james pritt
    Registrato dal
    Apr 2011
    residenza
    San Remo, Italy, Italy
    Messaggi
    2,010

    Predefinito

    AIUTACI A MANTENERE IL FORUM:

    Abbiamo creato un MoneyBox di PayPal

    per chi vuole contribuire a mantenere il server del sito :)

    Apri il MoneyBox di SnowboarDipenedente 

     
    BOARDS:Burton Vapor 163 2009 - Burton Fish 164 2012
    BOOTS:Burton ion 2009BINDING:for Vapor:Burton Cartel EST for Fish:Burton Cartel EST RESORT:limone piemonte,monesi di triora,isola 2000,auron,valberg,argentera

Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. guida alle località sciistiche/resort/snowpark di tutta Italia
    Da Mik nel forum Snowboarding is freedom
    Risposte: 93
    Ultimo messaggio: 25-01-16, 17:01
  2. Video Guida - Manutenzione e riparazione snowboard
    Da Magro nel forum Sciolina, lamine, soletta - Manutenzione dello snowboard
    Risposte: 246
    Ultimo messaggio: 22-04-13, 00:26
  3. Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 21-10-11, 15:11
  4. Rocker o Camber?
    Da Anonimo nel forum Attrezzatura e setup
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 25-07-10, 22:37

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •