Visualizzazione dei risultati da 1 a 14 su 14
Questa discussione si intitola VALANGHE - Classificazione nella sezione Freeride e amanti della powder, appartenente alla categoria Snowboarding world;
  1. #1
    Ack
    Ack non è in linea
    PRO Member Reputazione:4286 L'avatar di Ack
    Registrato dal
    Apr 2012
    Sesso
    residenza
    Ivrea e Courmayeur
    Messaggi
    19,668

    Predefinito VALANGHE - Classificazione

    Tipologie di Valanghe


    La classificazione avviene in base a fattori diversi ed alla combinazione degli stessi ...

    Una distinzione fondamentale da cui partire è quella che mette in relazione in particolare due dei fattori in questione :

    - Causa innescante (valanga spontanea / valanga causata da attività umana)

    - Tipo di distacco (distacco puntiforme - valanghe di neve a debole coesione / distacco lineare - valanghe a lastroni)


    La quasi totalità degli incidenti è riconducibile a valanghe a lastroni innescate da attività umana

    Le valanghe spontanee di neve non coesa che vengono giù da sole di solito non tirano sotto nessuno ... perché è statisticamente improbabile che qualcuno stia passando di lì proprio in quel momento.




    Le valanghe spontanee avvengono in forme diverse in funzione della pendenza del fondo :

    - oltre i 60° si tratta di scaricamenti frequenti di piccola entità, in quanto la neve caduta non riesce a rimanere aggrappata alla parete a queste pendenze

    - tra i 40° e i 60° abbiamo le vere e proprie valanghe spontanee di neve asciutta non coesa

    - sotto i 30° si possono avere distacchi spontanei di neve molto umida, a causa della elevata densità della stessa (300/500 kg/m3); si tratta di valanghe molto lente, ma con un forte potere di abbattimento, che si sviluppano tipicamente in primavera.


    Le valanghe di neve a lastroni (tendenzialmente innescate) invece avvengono generalmente tra i 30° e i 50° di pendenza.

    Oltre tendenzialmente non c'è accumulo (e sarebbe comunque molto difficile per un rider procedere su pendenze così sostenute), al di sotto sono improbabili (ma non impossibili) per pendenza insufficiente.


    L'aspetto di questi due tipi di valanghe è molto diverso ...

    Le valanghe di neve non coesa hanno tendenzialmente un punto di distacco puntiforme, cioè partono da un punto specifico e si allargano, producendo una caratteristica forma a pera (molto stretta in caso di scaricamenti da parete molto pendenti)




    Nel caso delle valanghe a lastroni invece, il fronte di distacco è lineare, più o meno ampio ... e i bordi sono verticali, di altezza corrispondente allo spessore dello strato distaccatosi.






    Altri criteri di classificazione ...



    Superficie di slittamento :

    - Valanghe di superficie, in cui uno strato superficiale non coeso allo strato sottostante si distacca e scorre su quest'ultimo

    - Valanghe di fondo, più rare, in cui si ha il distacco di tutto il blocco nevoso, fino al fondo terroso








    Umidità :

    - Valanghe di neve asciutta (invernale e fredda, non in fusione), che è veloce e più leggera

    - Valanghe di neve umida (in fusione in quanto primaverile o comunque frutto di un rialzo termico), lenta e pesanti (mediamente tra i 300/400 kg/m3), con elevata capacità di "abbattimento" e percorso molto più legato alla morfologia del terreno.







    Morfologia del terreno :

    - Valanghe incanalate, che cadono all'interno di un canalone, un couloir, una gola, una conca chiusa ...

    - Valanghe di versante, che si sviluppano su un pendio aperto







    Movimento :

    - Valaghe radenti

    - Valanghe nubiformi

    - Valanghe miste (tipologia più frequente)





    Se una valanga di neve asciutta si sviluppa lungo versanti molto acclivi, la neve si mescola all’aria e forma una nube che scende a velocità molto elevate (anche oltre i 300 km/h).

    Questa non è condizionata dalla morofologia del terreno (a differenza delle valanghe radenti) e lo spazio di arresto è enormemente superiore.




    Ultima modifica di Ack; 06-02-19 a 13:03

  2. #2
    Ack
    Ack non è in linea
    PRO Member Reputazione:4286 L'avatar di Ack
    Registrato dal
    Apr 2012
    Sesso
    residenza
    Ivrea e Courmayeur
    Messaggi
    19,668

    Predefinito

    Nota :

    Questo sarebbe il primo di una serie di topic che vorrei mettere giù sull'argomento ...

    Siccome negli ultimi anni ho visto una serie di incidenti che hanno un po' disorientato le mie conoscenze in materia (peraltro molto basiche e comuni), ho pensato che poteva essere una bella idea "mettersi un po' a studiare" ... così ho scaricato una certa quantità di documentazione eterogenea (libercoli, manuali, depliant, presentazioni powerpoint di corsi ecc...) e ho cominciato a cercare di tirarne fuori un quadro generale sintetico, ad uso personale ...

    Poi ho pensato che un modo efficace di metabolizzare il tutto fosse rielaborarlo e metterlo giù sul forum, così che potesse essere letto anche da chi passa di qua ed essere poi spunto di discussione o anche oggetto di rielaborazione e approfondimento ...


    PS : se scrivo qualche min...ta confido nel fattto che Andrew (che è sicuramente il più ferrato in materia del forum e che essendo supermod può modificare i messaggi anche a distanza di tempo) si preoccuperà di correggerla
    Ultima modifica di Ack; 06-02-19 a 13:35

  3. #3
    Pelle grinza Reputazione:2079 L'avatar di andrew
    Registrato dal
    Feb 2010
    Sesso
    residenza
    Varese
    Messaggi
    13,958

    Predefinito

    Il realtà avevamo già iniziato a parlarne qui tempo fa Valanghe....
    Appena riesco unisco con un minimo di criterio le due discussioni
    "L'estremo è la ricerca dell'infinito, la meta più lontana che un uomo può proporsi di raggiungere"
    "Dov'è il vento quando non soffia?"
    Oggi sento!

  4. #4
    Ack
    Ack non è in linea
    PRO Member Reputazione:4286 L'avatar di Ack
    Registrato dal
    Apr 2012
    Sesso
    residenza
    Ivrea e Courmayeur
    Messaggi
    19,668

    Predefinito

    Vabè, pazienza ... allora lascio stare ...

  5. #5
    Pelle grinza Reputazione:2079 L'avatar di andrew
    Registrato dal
    Feb 2010
    Sesso
    residenza
    Varese
    Messaggi
    13,958

    Predefinito

    No, anzi, è interessante approfondire!
    "L'estremo è la ricerca dell'infinito, la meta più lontana che un uomo può proporsi di raggiungere"
    "Dov'è il vento quando non soffia?"
    Oggi sento!

  6. #6
    Ack
    Ack non è in linea
    PRO Member Reputazione:4286 L'avatar di Ack
    Registrato dal
    Apr 2012
    Sesso
    residenza
    Ivrea e Courmayeur
    Messaggi
    19,668

    Predefinito

    L'avevo anche visto, ma l'avevo aperto e trovato il primo post con solo un link e qualche commento generico ... ho pensato che la cosa finisse lì, ma in effetti adesso vedo che in realtà poi la discussione si è sviluppata ...

  7. #7
    PRO Member Reputazione:638 L'avatar di fdineve
    Registrato dal
    Jan 2017
    Sesso
    residenza
    Bergamo
    Messaggi
    1,157

    Predefinito

    ..aggiungo quello che leggo dal libro di Renato Cresta, "La neve e le valanghe" (ricordo che avevamo anche trovato il link "amazon" in cui si vedeva la copertina del libro in questione), che spiega, riguardo alle valanghe nubiformi, come il fenomeno sia governato dalla legge di Bernoulli.. la velocita' crea una "depressione" che "aspira" altra neve, aumentandone la massa...
    Dice che, storicamente, sono addiritura state registrate valanghe nubiformi che viaggiavano a circa 200 km/h e che, arrivate in fondo, hanno risalito il pendìo opposto, dall'altra parte!
    La valanga nubiforme, difficilmente causa danni a cose e natura circostante, ma alle vittime coinvolte (uomini o animali) e' sempre sopraggiunta la morte per affogamento, perche' la nube di neve respirata si scioglie nei polmoni che quindi si riempono di acqua..
    Ciao
    Carlo

  8. #8
    Ack
    Ack non è in linea
    PRO Member Reputazione:4286 L'avatar di Ack
    Registrato dal
    Apr 2012
    Sesso
    residenza
    Ivrea e Courmayeur
    Messaggi
    19,668

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da fdineve Visualizza il messaggio
    alle vittime coinvolte (uomini o animali) e' sempre sopraggiunta la morte per affogamento, perche' la nube di neve respirata si scioglie nei polmoni che quindi si riempono di acqua..

    Forse ti salverebbe l'avalung ...

  9. #9
    PRO Member Reputazione:20 L'avatar di head
    Registrato dal
    Feb 2018
    Sesso
    residenza
    BG-BS
    Messaggi
    715

    Predefinito

    A questa discussione piace molto. Grazie Ack. Interessantissimo...io sono praticamente ignorantissimo in materia.
    Anche dell'avalung...io non lo conoscevo...e adesso ho cercato e capito cosa è ed a cosa serve..

  10. #10
    Member Reputazione:10
    Registrato dal
    Feb 2019
    Sesso
    Messaggi
    6

    Predefinito

    Argomento assolutamente utile e quantomai attuale. Secondo me a riguardo c'è molta disinformazione ed ignoranza sul tema

  11. #11
    Ack
    Ack non è in linea
    PRO Member Reputazione:4286 L'avatar di Ack
    Registrato dal
    Apr 2012
    Sesso
    residenza
    Ivrea e Courmayeur
    Messaggi
    19,668

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da head Visualizza il messaggio
    A questa discussione piace molto. Grazie Ack. Interessantissimo...io sono praticamente ignorantissimo in materia.
    Anche dell'avalung...io non lo conoscevo...e adesso ho cercato e capito cosa è ed a cosa serve..
    Quote Originariamente inviata da Tastodolente Visualizza il messaggio
    Argomento assolutamente utile e quantomai attuale. Secondo me a riguardo c'è molta disinformazione ed ignoranza sul tema

    Grazie, adesso vedrò di mettere giù gli altri topic che avevo in mente ...
    Ultima modifica di Ack; 08-02-19 a 21:31

  12. #12
    PRO Member Reputazione:638 L'avatar di fdineve
    Registrato dal
    Jan 2017
    Sesso
    residenza
    Bergamo
    Messaggi
    1,157

    Predefinito

    ..questo e' il libro che ho io:

    Untitled Document


    c'e' pero' un secondo testo, sempre di Renato Cresta, che ho visto disponibile nella biblioteca del CAI di Bergamo:

    https://www.unilibro.it/libro/cresta.../9788889869093

    oltre che della neve, e dei suoi movimenti, parla anche di metorologia..
    Ciao
    Carlo

  13. #13
    Ack
    Ack non è in linea
    PRO Member Reputazione:4286 L'avatar di Ack
    Registrato dal
    Apr 2012
    Sesso
    residenza
    Ivrea e Courmayeur
    Messaggi
    19,668

    Predefinito

    Proverò a cercarli ...

  14. #14
    PRO Member Reputazione:138 L'avatar di Assassino
    Registrato dal
    Sep 2013
    Sesso
    residenza
    Macerata
    Messaggi
    306

    Predefinito

    ottimo lavoro grazie

Discussioni simili

  1. Zaini con sistemi di "airbag" e similia per valanghe
    Da Elina nel forum Freeride e amanti della powder
    Risposte: 81
    Ultimo messaggio: 29-01-18, 21:39
  2. Valanghe....
    Da james pritt nel forum Freeride e amanti della powder
    Risposte: 52
    Ultimo messaggio: 16-09-15, 22:26
  3. [Curiosità] Sistemi per la prevenzione delle valanghe: daisy bell
    Da Elina nel forum Freeride e amanti della powder
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 11-03-14, 16:14
  4. Sembra interessante: App per IPhone per recupero travolti da valanghe.
    Da Alce nel forum Freeride e amanti della powder
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 05-11-12, 16:30
  5. Statistiche valanghe/morti
    Da Magro nel forum Freeride e amanti della powder
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 14-01-12, 15:23

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •