Provo a fare la recensione della Burton meglio descritta nel titolo.
Premetto che sono alto (basso) 1,66 e peso circa 65 kg che pratico snowboard dal 96 prevalentemente pista e fuoripista, adoro tutto ciò che è naturale e non vado in park.
L'ultima tavola presa prima di questa era una Burton Dragon del 2001 156 di lunghezza che ha ospitato dapprima attacchi X della Burton e poi i Cartel che mi permettevano inclinazioni e lunghezza degli spoiler che i vecchi X non offrivano.
Ho provato la Burton 2014 sabato scorso a Monesi di Triora. Fuoripista impraticabile perché duro e crostoso per cui pista! Ho dovuto fare un paio di discese per abituarmi al setback inesistente della tavola (le ultime due che avevo avevano un setback arretrato) i miei piedi sono quindi centrati alla tavola nella distanza minima di 51 cm. Purtroppo se volessi stringe la non potrei perchè sono al limite.
Sono sceso con amici sciatori provetti e la tavola è risultata potente e reattiva cambi di lamina molto rapidi e una scorrevolezza e incisività che possono darti delle lamine nuove e un fondo perfetto. Sarà per il fatto che arrivo da una tavola moto rigida e lunga ma questa è davvero un piacere da manovrare.
I genesis li trovo leggeri, comodi ma comunque reattivi. I nuovi agganci veloci li sento molto poveri sotto le dita la plastica mi da la percezione di essere più economica di quella a cui ero abituato e trovo inutile quindi questa implementazione ma alla fine svolgono egregiamente il loro lavoro.
Ho scritto le mie sensazioni perché qualcuno era interessato, spero di aver esaudito dei dubbi e rimango comunque a disposizione per eventuali chiarimenti.
Dave