Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 36

Discussione: termoformare scarponi home made

  1. #1
    PRO Member Reputazione:14 L'avatar di waterman
    Registrato dal
    Jan 2019
    Messaggi
    152

    Predefinito termoformare scarponi home made

    Ciao ragazzi, considerato che attualmente non ho possibilità di farlo in negozi specializzati, come consigliereste di termoformare scarpone nuovo in casa?
    Cioè, se li usassi così, e a prima occasione li facessi termoformare in qualche negozio che ha il forno, andrebbe lo stesso bene?

  2. #2
    PRO Member Reputazione:4386 L'avatar di Ack
    Registrato dal
    Apr 2012
    Sesso
    residenza
    Ivrea e Courmayeur
    Messaggi
    21,243

    Predefinito

    Sì, li puoi usare anche così ... o farla fai da te con il phon ...

  3. #3
    PRO Member Reputazione:682 L'avatar di fdineve
    Registrato dal
    Jan 2017
    Sesso
    residenza
    Bergamo
    Messaggi
    1,761

    Predefinito

    ..molti dicono che le scarpette si termoformano usando gli scarponi, ma e' una fesseria.
    A seconda delle marche, per termoformare sevono temperature tra gli 80° e i 110°.. nessun piede potra' mai raggiungere tali temperature.
    Nei grandi negozi sportivi (tipo Sport Specialist) fanno il servizio di termoformatura, con apposito forno, agli scarponi da sci da loro acquistati.

    Per gli scarponi da zno' di ThityTwo, ad es, nella scatola c'e riportata la procedura/sequenza fotografica per termoformare le scarpette.
    Usano un apposito emettitore di aria calda, appositamente conformato e che raggiunge l'esatta temperatura necessaria in entrabi gli scarponi contemporaneamente.




    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   32heatmold-300x300.jpg
Visite: 37
Dimensione:   29.3 KB
ID: 24275





    Poi bisogna indossare un apposito calzino e un "puntale" che riveste le dita dei piedi, indossare lo scarpone ben allacciato e camminarci per circa 10 minuti.
    A quanto ne so, in Lombardia esistono solo 3 negozi (uno in provincia di Lecco) che hanno tale attrezzatura ThirtyTwo.
    Comunque, su Youtube trovi centinaia di video (in inglese.. qui in Italia la termoformatura e' roba "di lusso" ) su come termoformare, sia in casa che con attrezzature professionali, con forni, phon etc.

    Io non l'ho mai fatto, pero' in un altro forum c'era chi lo aveva fatto in casa... ricordo che qualcuno aveva esagerato con il tempo/temperatura di riscaldamento e che le scarpette erano diventate mollisime (tipo il "pongo"!!! ).

    P.S ricorda che, quando camminerai con gli scarponi "caldi", devi mettere dentro anche la soletta/plantare che userai poi sulla neve.
    Ultima modifica di fdineve; 06-12-19 a 10:31
    Ciao
    Carlo

  4. #4
    PRO Member Reputazione:14 L'avatar di waterman
    Registrato dal
    Jan 2019
    Messaggi
    152

    Predefinito

    Allora li proverò così prox settimana a Campiglio, poi vedrò

    Allora li proverò così prox settimana a Campiglio, poi vedrò

  5. #5
    PRO Member Reputazione:176 L'avatar di Café Racer
    Registrato dal
    Jul 2018
    Sesso
    Messaggi
    1,032

    Predefinito

    Il processo di termoformazione può avvenire anche alla temperatura di 30 gradi, la differenza sta nel tempo in cui avviene il processo. Se lo fai a 80 gradi è istantaneo, se lo fai con i piedi, ci si mettono 4/5 uscite.
    "Straights are for fast boards, turns are for fast riders."

  6. #6
    PRO Member Reputazione:682 L'avatar di fdineve
    Registrato dal
    Jan 2017
    Sesso
    residenza
    Bergamo
    Messaggi
    1,761

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Café Racer Visualizza il messaggio
    Il processo di termoformazione può avvenire anche alla temperatura di 30 gradi, la differenza sta nel tempo in cui avviene il processo. Se lo fai a 80 gradi è istantaneo, se lo fai con i piedi, ci si mettono 4/5 uscite.
    boh? ..ma se cosi' fosse, allora perche' termoformare? Se termoformi e quindi li fai giusti per il tuo piede, dopo 4/5 uscite ti si smollerebbero comunque spontaneamente.... e la termoformatura sarebbe quindi "distrutta"..
    Ciao
    Carlo

  7. #7
    PRO Member Reputazione:31 L'avatar di head
    Registrato dal
    Feb 2018
    Sesso
    residenza
    BG-BS
    Messaggi
    1,209

    Predefinito

    Io non credo molto nella termoformatura per un boot da snow.
    Sono l'unico?

    La capisco ed ha un senso su un boot da ski, ma su quello da szò.. boh.

    Sicuramente sbaglio io

  8. #8
    PRO Member Reputazione:682 L'avatar di fdineve
    Registrato dal
    Jan 2017
    Sesso
    residenza
    Bergamo
    Messaggi
    1,761

    Predefinito

    ..giusto per completezza, consultando " l'onnipotente " forum snowboardingforum.com, ho visto i link a quelli che loro considerano i migliori 3 video sulla termoformatura zno/sci e in due di questi dicono di non termoformare se prima non si sono fatte 2/3 uscite.

    Riguardo al parere di Head... in effetti per quelle morse spaccaossa che usano gli sciatori, la termoformatura credo si davvero necessaria (e probabilmente sara' nata "3mila anni fa" proprio per lo sci.. come del resto, secondo me, tutto cio' che riguarda lo scivolare sulla neve..).
    Pero' se ormai tutti i fabbricanti di scarponi da zno' fanno le scarpette termoformabili, forse la cosa e' utile (o magari e' una plus di marketing che, se non ce l'hai, ormai gran parte del mercato ti snobba.. boh?).
    Ciao
    Carlo

  9. #9
    PRO Member Reputazione:10
    Registrato dal
    Oct 2018
    Messaggi
    173

    Predefinito

    Premetto che non so molto in materia... A tal proposito qualche giorno fa ho chiesto un parere ad un rivenditore su Facebook (non riporto il nome per correttezza) il quale mi ha detto che se non termoformi il boots l unico svantaggio che hai è che le prime 4/5 uscite, se questo è preso della misura giusta quindi preciso, farà un po' più male (come succede a me ora con i moto)... Twrmoformandoli risultano più comodi da subito....

    Io i miei non li ho termoformati e alla seconda uscita un po' mi fanno male, ma secondo gli istruttori ai quali ho chiesto questa cosa, è normale che le prime uscite facciano un po' male

  10. #10
    PRO Member Reputazione:176 L'avatar di Café Racer
    Registrato dal
    Jul 2018
    Sesso
    Messaggi
    1,032

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da fdineve Visualizza il messaggio
    boh? ..ma se cosi' fosse, allora perche' termoformare? Se termoformi e quindi li fai giusti per il tuo piede, dopo 4/5 uscite ti si smollerebbero comunque spontaneamente.... e la termoformatura sarebbe quindi "distrutta"..
    No, perché la forma l'ha già presa, una volta che si è fatta la forma il piede non troverà più "ostacoli" da limare e rimarrà così.
    "Straights are for fast boards, turns are for fast riders."

  11. #11
    PRO Member Reputazione:242 L'avatar di PaoloFrani
    Registrato dal
    Feb 2018
    Messaggi
    586

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Café Racer Visualizza il messaggio
    Il processo di termoformazione può avvenire anche alla temperatura di 30 gradi, la differenza sta nel tempo in cui avviene il processo. Se lo fai a 80 gradi è istantaneo, se lo fai con i piedi, ci si mettono 4/5 uscite.

    Ora io non sono uno scienziato, ma se da 69° circa si ha la sensazione di ustione, infilare i piedi in scarponi ad 80° non ... scotta? 110 sarebbe follia, quanto mettere i piedi in una pentola d'acqua bollente ( anche se il liquido veicola molto più velocemente il calore rispetto ad una superficie sintetica io i piedini in roba a 110° non ce la metterei mai ).

    Considerando quelle che possono essere le proprietà di modellazione plastica del materiale della scarpetta, valutato il calore del corpo umano di 37°, considererei efficace scaldare lo scarpone su un termosifone a 60° e poi tenerci i piedi... ma anche qui, la reazione elastica dovuta alla cessazione della pressione esercitata dal piede porterebbe comunque il materiale a tornare alla posizione di partenza, se non totalmente, in una percentuale sufficiente a rendere vano il processo... IMHO, parere personale, solo indossando nel tempo lo scarpone lo stesso può adattarsi al piede, al pari che scaldandolo. Il discorso sugli scarponi da sci è diverso perchè effettivamente la scarpetta interna è di un materiale che, una volta sagomato a caldo, mantiene l'anatomia ottenuta. Negli scarponi soft da snowboard personalmente ritengo questo processo generalmente inutile; è meglio perdere un'oretta a provare diversi modelli finchè non identifichiamo quello più anatomico alla nostra pianta del piede/caviglia che infornare lo scarponepensando di termoformarlo... almeno, ripeto, IMHO.

    Io ho dei k2 ryker boa e non erano gli scarponi che volevo ma quelli con cui, provandoli, ho percepito la calzata migliore. Infatti sono due pantofole come comodità ed il piede dentro lo sento tesato a ferro, immobile.

  12. #12
    PRO Member Reputazione:682 L'avatar di fdineve
    Registrato dal
    Jan 2017
    Sesso
    residenza
    Bergamo
    Messaggi
    1,761

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Valde Visualizza il messaggio
    Premetto che non so molto in materia... A tal proposito qualche giorno fa ho chiesto un parere ad un rivenditore su Facebook (non riporto il nome per correttezza) il quale mi ha detto che se non termoformi il boots l unico svantaggio che hai è che le prime 4/5 uscite, se questo è preso della misura giusta quindi preciso, farà un po' più male (come succede a me ora con i moto)... Twrmoformandoli risultano più comodi da subito....

    Io i miei non li ho termoformati e alla seconda uscita un po' mi fanno male, ma secondo gli istruttori ai quali ho chiesto questa cosa, è normale che le prime uscite facciano un po' male
    ...quindi e' meglio fare 4/5 uscite con gli scarponi che fanno male, piuttosto che termoformarli e averli comodi gia' da subito?
    Ciao
    Carlo

  13. #13
    PRO Member Reputazione:682 L'avatar di fdineve
    Registrato dal
    Jan 2017
    Sesso
    residenza
    Bergamo
    Messaggi
    1,761

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da PaoloFrani Visualizza il messaggio
    Ora io non sono uno scienziato, ma se da 69° circa si ha la sensazione di ustione, infilare i piedi in scarponi ad 80° non ... scotta? 110 sarebbe follia, quanto mettere i piedi in una pentola d'acqua bollente ( anche se il liquido veicola molto più velocemente il calore rispetto ad una superficie sintetica io i piedini in roba a 110° non ce la metterei mai ).
    ..secondo me se scaldi la scarpetta a, diciamo 90°, la tiri fuori dal "forno", poi la infili nello scafo (freddo), poi ci metti dentro la soletta, poi ti infili il calzettone da zno' , poi il puntale sulle dita, poi ci metti dentro il piede.. la temperatura si e' gia abbastanza abbassata.
    Evidentemente la scarpetta, una volta si rammollita dal calore puo' anche raffreddarsi.. probabilmente ridiventa "dura" solo quando si raffredda totalmente.

    Piuttosto, tu che hai anche molto sciato, non ti e' mai capitato di assistitere ad una termoformatura di scarponi da sci?
    A quanto ho visto negli SportSpecialist, mi sembra che nello sci si tratti di una cosa ora abbastanza consolidata anche tra i semplici amatori.
    Ciao
    Carlo

  14. #14
    PRO Member Reputazione:242 L'avatar di PaoloFrani
    Registrato dal
    Feb 2018
    Messaggi
    586

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da fdineve Visualizza il messaggio
    ...quindi e' meglio fare 4/5 uscite con gli scarponi che fanno male, piuttosto che termoformarli e averli comodi gia' da subito?
    Sempre tecnicamente parlando, i polimeri delle parti plastiche e sintetiche degli scarponi non credo giovino molto nel venire esposti a temperature elevate, il tanto che basta a portarli ad un punto vicino alla fusione o comuque sufficiente ad alterare la struttura fisica per modellarla a piacimento... questo IMHO potrebbe inficiare la durata e l'affidabilità, tutte cose che piacciono molto a chi vende scarponi.

    Quote Originariamente inviata da fdineve Visualizza il messaggio
    A quanto ho visto negli SportSpecialist, mi sembra che nello sci si tratti di una cosa ora abbastanza consolidata anche tra i semplici amatori.
    Ma la scarpetta interna degli scarponi da sci è di un materiale termolabile che già a 60° gradi diventa malleabile, i miei scarponi non hanno nemmeno bisogno della termoformatura perchè la scarpetta interna è in cloudfoam per dire! Ho provato dei rossignol worldcup ed anche quelli mica te li cucinavi addosso, semplicemente li allacci belli stretti quando ti butti giù dalle nere a cannone e risalendo in seggio te li slacci sennò ti si blocca pure la circolazione.

    p.s.: la tendenza da dieci anni a questa parte, comunque, non è quella di cucinare gli scarponi quanto quella di inflatare le scarpette col gel.

  15. #15
    PRO Member Reputazione:682 L'avatar di fdineve
    Registrato dal
    Jan 2017
    Sesso
    residenza
    Bergamo
    Messaggi
    1,761

    Predefinito

    ..sto leggendo sul web che:

    - la termoformatura a bassa temperatura, indossando semplicemente gli scarponi, non sarebbe "definitiva", in quanto il fitting ottenuto sarebbe temporaneo.
    dicono di provare a fare una giornata bella "tosta" con calzini sottili e poi farsi le ultime due piste con dei calzettoni belli grossi da sci/zno'.. il piede fa molta difficolta' ad entrare nello scarpone e fa anche male.
    La mattina dopo, invece, si riesce a entrarvi facilemente.

    - diversi hanno termoformato a 80° senza problemi di "scottatura".. alcuni avrebbero ripetuto la termoformatura per 2 volte ( in due giorni diversi).

    - pare che alcune scarpe da trekking avrebbero addirittura bisogno di 140°!
    Ciao
    Carlo

  16. #16
    PRO Member Reputazione:242 L'avatar di PaoloFrani
    Registrato dal
    Feb 2018
    Messaggi
    586

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da fdineve Visualizza il messaggio

    - pare che alcune scarpe da trekking avrebbero addirittura bisogno di 140°!
    Guarda, faccio trekking da tutta la vita ed ho visto gente termoformare scarponi d'altura solo perchè dovevano salirsi i 6000 metri di qualche cima tibetana tenendoseli ai piedi pure la notte. E sono scarponi nati apposta per resistere a condizioni veramente estreme, più strati di pelle pieno fiore da 2.2 mm. Il discroso è: ma di tutte queste robe ne sentite davvero il bisogno? O sono solo tecnicismi che applicate in un contesto inutile solo perchè boh, fa figo farlo? Io sono uscito 35 volte l'anno scorso con la tavola e gli scarponi funzionavano da dio, comodissimi e precisi, senza bisogno di niente. Certo, dovessi fare le ripetute in pipe per le olimpiadi probabilmente avrei bisogno di qualcosa di meglio, o se dovessi lanciarmi giù dal vertical con l'elicottero della red bull che mi gira sopra. Ma per il comprensorio la domenica?

  17. #17
    PRO Member Reputazione:682 L'avatar di fdineve
    Registrato dal
    Jan 2017
    Sesso
    residenza
    Bergamo
    Messaggi
    1,761

    Predefinito

    ..sto leggendo ancora...

    le temperarture di 140° e simili (leggo anche di 173°) non sono le temperature della scarpetta!!
    Sono le temperarture a cui va scaldato il forno nel quale, UNA VOLTA SPENTO, si inseriscono le scarpette.
    Esse andrebbero tenute dentro il forno bollente, finche' non si vede che cominciano a deformarsi a causa del loro semplice peso..
    Si tirano fuori e indossano gli scarponi.


    vi metto il link di questa cosa.

    https://www.powder.com/gear-locker/g...rs-in-an-oven/
    Ciao
    Carlo

  18. #18
    PRO Member Reputazione:31 L'avatar di head
    Registrato dal
    Feb 2018
    Sesso
    residenza
    BG-BS
    Messaggi
    1,209

    Predefinito

    Io devo termoformare le crocs sennò poi ad andare in spiaggia me inciampo (Cit.Paolo)

  19. #19
    PRO Member Reputazione:242 L'avatar di PaoloFrani
    Registrato dal
    Feb 2018
    Messaggi
    586

    Predefinito

    " finche' non si vede che cominciano a deformarsi a causa del loro semplice peso.."

    Sono scarponi da sci alpinismo quelli nella foto, renderli quel tanto più precisi serve a non scorticarti quando ci cammini dentro quei 1500 metri di dislivello... Ora, a meno che non facciate altrettanto, tutto questo è soltanto un grosso, tragico, inutile UFFICIO COMPLICAZIONE AFFARI SEMPLICI


    Quote Originariamente inviata da head Visualizza il messaggio
    Io devo termoformare le crocs sennò poi ad andare in spiaggia me inciampo (Cit.Paolo)

    MA

  20. #20
    PRO Member Reputazione:242 L'avatar di PaoloFrani
    Registrato dal
    Feb 2018
    Messaggi
    586

    Predefinito

    Con tutto che voglio specificare : non parlo dell'OP, che magari ha la necessità di farlo e prodotti su cui è valutato e consigliato questo procedimento per il tipo di utilizzo che deve farne.

Discussioni simili

  1. Powder adventures day - go big or stay at home
    Da Trabateo nel forum Racconta la tua giornata on board
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 27-03-15, 23:22
  2. errore caricamento home del forum
    Da Gabri82 nel forum Problemi con il forum?
    Risposte: 24
    Ultimo messaggio: 10-02-14, 20:28
  3. Video GUIDA : Sciolinare HOME MADE fatto da me ! :-D
    Da Beslan8 nel forum Sciolina, lamine, soletta - Manutenzione dello snowboard
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 22-12-13, 22:40
  4. Go big or go home!!
    Da Dave.Cnll nel forum Presentati al forum SnowboarDipendente
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 27-03-13, 22:52

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •