Visualizzazione dei risultati da 1 a 19 su 19

Discussione: le meraviglie e diversità dei comprensori francesi

  1. #1
    PRO Member Reputazione:114 L'avatar di testataecassa
    Registrato dal
    Aug 2017
    Sesso
    residenza
    hautes-alpes, isère
    Messaggi
    1,348

    Predefinito le meraviglie e diversità dei comprensori francesi

    partendo da alcune domande di Lorenzo Snow, apro questo thread per condividere alcune informazioni sui meravigliosi comprensori francesi che qui non vedo molto gettonati, probabilmente anche per appartenenza geografica non comoda

    prima premessa, la questione distanza: bisogna mettere in conto di viaggiare ovviamente. questa è l'obiezione principale che i miei amici mi pongono sempre, però è ovvio che il problema non si pone o viene mitigato se si fa la settimana bianca o weekend

    in giornata, anche se ad esempio sei di Torino e quindi comodo, hai minimo due ore per i posti belli, e salgono facilmente a tre. a tratta. che per i meno fortunati di italia sono pure poche, ma il torinese Istat ha la vialattea o Bardonecchia a meno di un'ora e lì finisce sempre per andare

    detto questo, vediamo quindi alcune caratteristiche interessanti

    1) affluenza
    escluso Monginevro che è ancora vicino in quanto sul confine e in parte val Thorens di cui parleremo più in dettaglio dopo, i comprensori transalpini vivono principalmente di settimane bianche. e le settimane bianche hanno pressoché tutte il cambio il sabato.
    questo significa che il sabato sono deserti. non intendo poca gente, intendo DESERTI, nel senso che arrivi alla partenza impianto e sali, sei da solo in seggiovia e pure qualche seggiola di fronte. e in pista sei solo...

    per contro, le settimane ovviamente sono più o meno affollate. A) durante le famigerate vacanze francesi, da inizio febbraio a inizio marzo c'è il delirio, meglio evitare, ma il sabato è comunque sempre vuoto B) negli altri periodi l'affollamento è in genere basso, poi dipende ovviamente da posto a posto

    val Thorens invece fa eccezione: siccome è 1 ora e mezza da Torino, salendo da Orelle, e offre con il biglietto 3 vallées 600km di piste meravigliose e una quantità di fuoripista indescrivibile, è sovraffollato sempre e comunque, pure il sabato. tuttavia se si va fuori dalle vacanze è accettabile, e il sabato appena si esce da valtho e si va a les Menuires, Méribel o Courchevel, che sono le altre sottozone, si svuota. questo perché il weekend e soprattuttoil sabato, è pieno di gente che scia solo a valtho perché gli sconti delle contromarche o degli sci club valgono solo li. ma vedremo alla voce sconti che il 3v fatto online, al sabato viene il 20% in meno.

    2) costi
    si va dall'economico dei posti meno blasonati allo stracaro dei posti top, ma le possibilità di risparmiare abbondano

    molti offrono sconti rilevantiil sabato (quindi sconto+piste deserte!!!) o con tessere fedeltà, che a fronte di un pagamento annuale, offrono sconti e giornate gratuite

    le tessere sono una manna del cielo, vediamone alcune

    https://www.skialacarte.fr
    una sola parola: stratosferica
    29€ l'anno, figli gratis
    convenzionata con colossi del calibro di: serre chevalier, paradiski (la Plagne, les Arc), espace killy (Tignes, Val d'Isère), e sino allo scorso anno anche les deux alpes (che ha cambiato gestore e sta valutando)
    vantaggi: il sabato sconti del 20-30-40%; altri giorni 10-20%; ogni tot giorni uno gratis

    https://oreole.eliberty.fr
    definizione: la porta del paradiso, ma non tutto è oro quello che luccica
    è la card del 3 vallées, versione per chi sale da Orelle e vuole sconti anche solo per la zona di val thorens
    20€ l'anno, figli a pagamento
    vantaggi: 20% il sabato sul 3v (che puoi avere anche solo comprando online, quindi inutile), 25% sul solo valtho ogni giorno, alcune giornate sconto speciale valtho 59%, ogni tot giorni uno gratis

    NB: esiste anchela versione 3v che offre il solito 20% il sabato, ma il 10% tutti gli altri giorni

    http://ALPEDHUEZ-EXPRESS.FR
    in questo momento è sospesa, perché les deux alpes ha abbandonato la gestionedella CDA per affidarsialla societàdinalpe d'huez, quindi stanno studiando cosa fare. mi hanno scritto che tra qualche periodo si saprà meglio.
    comunque lo anno permetteva di sciare il sabato a -40% e altri scontiper chi sciava molto

    https://www.skiogrande.com/
    valida nelle stazioni della Maurienne, offre 50% il Sabato, e ho detto tutto (Orelle -20%)

    passionski.fr
    valida a puy saint vincent, una piccola perla che dopo vi descriverò e a Dévoluy, comprensorio nel suddella Francia. sconti vari, non eclatanti, ma si parte da giornalieri già bassi

    3) comprensori suggeriti
    vi parlo solo di quelli dove ho sciato, ma ce ne sono uno sterminio in più

    da nord-ovest si arriva in Francia per due direttrici: il tunnel del Frejus che porta al meglio del meglio, ma sono 50€ A/R see di da il biglietto singolo che vale una settimana. non poco... esistono però abbonamenti che permettono di scendere a 12€ a singola tratta. non sto a dirvi che ovviamente io ho l'abbonamento http://www.sitaf.it/index.php?option...172&Itemid=151

    altra direttrice è il colle del Monginevro che porta a posti notevoli verso norde posti buoni verso sud, che perònon ho provato direttamente

    ora la lista.
    dal Frejus:

    3 vallées, si sale sa Orelle in giornata (1.5h da Torino) o in uno delle varie stazioni per la settimana. 600km di piste, infinito fuoripista, quote e dislivelli notevoli, après ski assurdo. da provare almeno una volta nella vita, genera dipendenza

    paradiski (la Plagne, les arcs). due stazioni collegate 225+200km, in giornata basta e avanza una zona, piste facili e panoramiche, nervosissimo, molti fuoripista, quote e dislivelli notevoli. poco conosciuto in Italia, a me è piaciuto molto

    espace Killy (Tignes, Val d'Isère). due stazioni, ma di fatto un unico grande comprensorio, 300km di piste, tantissimo fuori pista, due ghiacciai, entrambi con sci estivo. avevo provato in passato solo lo sci estivo, belli entrambi anche se sotto tono rispetto ai top tipo les deux alpes; sono stato un giorno solo quest'anno in inverno, con condizioni di neve top, un sabato dove credevo di essere da solo. commento sintetico: sono rimasto folgorato. punto. non fosse così lontano, potrei sciare solamente più qui tutta la vita

    dal Monginevro:
    les deux alpes : 200km abbondanti, sci estivo bellissimo, in inverno vale la pena sia in pista, sia fuori, però per me resta un gradino sotto agli altri

    Alpe d'huez: da raggiungere via Auris, altrimenti è troppo lunga. 250km di piste, molte di fattodei fuoripista, oltre ai fuoripista veri e propri. quote notevoli, dislivelli pazzeschi, piste meravigliose. uno dei miei preferitiin assoluto

    serre chevalier : 250km di piste e uno sterminio di fuoripista. ha due caratteristiche: comodo a Torino e bellissimo. è la mia prima scelta per lo stagionale della prossima stagione

    puy saint vincent : media dimensione, 75km, ci ho fatto lo stagionale lo scorso anno. è una stazione familiare, non vi aspettate après ski selvaggi o chissà cosa, ma ha di bello che offre in piccolo tutto quello che serve, e ti fa sentire sempre coccolato. ha uno stagionale pazzesco: 450€ con incluso 3 giornate gratis in ognuno di questi posti: vialattea, Monginevro, serre chevalière, les deux alpes, alpes d'Huez, Pelvoux Vallouise... in pratica già solo le 18 giornate extra valgono il prezzo

    4) Q&A
    ecco alcune domande di Lorenzo con relative risposte

    Ci sono meno reti? reti non sanno cosa siano. con mio figlio abbiamo creatola nostra descrizione semiseria delle protezioni:
    . pali segnalatori: delimitano la pista ai due lati, vanno letti in questo modo. dentro ai pali sei bel comprensorio, dove la stazioneha bonificato per le valanghe e sei ragionevolmente sicuro. se in pista c'èun buco, una pietra grossa, o del ghiaccio mortale te lo segnalano con uno o due pali giallo-neri. punto: questo è quanto. fuori dai pali le regole sono semplici: puoi dare tutto quello che vuoi, sei in montagna e libero. non pensare nemmeno di rivalerti con la società impianti se ti succede qualunque cosa. vengono comunque a soccorrerti.

    . pali collegati con un filo. quando oltrepassare i pali comporta un reale rischio di morte, tirano un filo così da dirtidi non andare oltre. se invece che un rischio, c'èmirte certa, mettono pali giallo-neri con filo

    . quando vedi una rete bassa, significa che non solo c'è morte certa, ma in passato sono già morti sciatori esperti o maestri di sci

    . reti alte significa morte pregressa di almeno due guide alpine


    ci sono imbottiture? queste si, tutto dove serve davvero, ma partire dal presupposto che in molti posti bisogna metterci testa, perché non si è iper protetti

    segnaletica? vivendodi settimane bianche, sono frequentati da persone non abituè, quindi tutto è studiato per rendere facilmente fruibile il posto anche a chi non ci è mai stato. rispettoa Piemonte e Valle d'Aosta, un altro pianeta

    Meno impiantisti? assolutamente. sugli skilift c'è l'addetto solo alla partenza, all'arrivo ti arrangi. sulle seggiovie in partenza qualcuno che ti guarda c'è, non ti aspettare che ti aiuti, mentre all'arrivo ti guarda da dentro il gabbiotto. in genere l'impiantolo fermano solo se quando cadi, l'impianto ha iniziatoa tritarti, altrimenti devi arrangiartiun po'

    Non si rischia di prendersi multe dai carabinieri in fuori pista? la polizia semplicemente non c'è in Francia, come detto fuori pista vale la regola: fai il caxxoche vuoi, a tuo rischio e pericolo

    I fuori pista sono spesso segnati sulla skimap? in genere no, a meno che si tratti di piste nere nature, cioènon battute, ma èuna cosa diversa dai fuoripista, perché comunque sono piste coi pali e bonificate dalle valanghe, chiuse quando c'è pericolo in attesa della bonifica

    difficoltà piste? occhio che è tutto diverso: usano 4 colori, verde, blu, rosso, nero. spesso le blu francesi sono come le nostre rosse, e le fosse come le nostre nere. le nere francesi si intendono in genere piste lasciate naturee quindinon battute (non tutte, ma più della metàin genere: alcuni comprensori lo segnalano in skimap, altri lo scopri in pista)

    e ora last but not least, aggiungo io la solita domanda: è vero che non battono le piste? dunque, sfatiamo il mito che in Francia non sappiano battere le piste, ma va considerato che:

    . la battitura è fatta più soffice che in Italia, complice anche la molta neve naturale. per cui al mattino troverete il millerighe, ma al pomeriggio in molti punti preparatevialle gobbe anche notevoli. qui va a gusti, a me la neve soffice francese piace di più, ditemi poi voi

    . ci sono alcuni comprensori, 3 vallées in primis, che alcune piste (molto poche a dire la verità), in genere rosse, vengono battute a giorni alterni, quindi un giorno biliardi al mattino e gobbe al pomeriggio, un giorno gobbe rigelate già al mattino. si tratta come detto di una rarità: al 3v lo segnalano sia sul sito/app così uno si regola, e anche all'arrivo impianti dove ci sono i cartelli segnalatori. al di fuori del 3v dove la cosa è istituzionalizzata, l'ho trovato pochissime volte

    . le piste nere sono per lo più lasciate naturali, quindi battute di rado o mai battute. alcuni comprensori lo segnalano chiaramente in mappa, ad esempio a serre chevalier ci sono le nere brut de neige lasciate nature, e le nere normali battute

    all'Alpe d'huez ci sono le nere sempre piace come la Sarennee le nere nature come la balcon o la tunnel, ma "lo devi sapere"

    in generale buttate un occhio e partite dal presupposto che le nere potrebbero essere qualcosa che neanche si avvicina al vostro concetto di pista.

    qui un video della tunnel per rendere l'idea

    detto questo, scusate se mi sono dilungato così tanto

    e voi? quali sono i vostri comprensori francesi preferiti?



    cosa vi piace e cosa non vi piace rispetto all'Italia?
    prochaine saison, serre che

  2. #2
    PRO Member Reputazione:25 L'avatar di docelektro
    Registrato dal
    Jun 2019
    Sesso
    residenza
    ai piedi del monte bracco
    Messaggi
    531

    Predefinito

    prima cosa nessun rompimaroni in pista. Ottimo e abbondante. Posso capire che in alcuni posti (mi sembra usseglio ma non ci metto la mano sul fuoco) se svalanghi ranzi via il paese ma dappertutto è solo rottura di maroni.

    A me,benchè la pendenza non facesse paura ero riamasto un goccio pensoso alle 2 alps la prima volta che ho fatto la fee perchè di fatto ci sono un paio di punti dove quasi non vedi sotto (complice anche i grossi occhialoni scott di quel periodo) infatti in quei casi avevo utilizzato la tecnica della locomotiva (dai vapore e levatevi da davanti!) .

    Diciamo che per i malati della sicurezza il nostro paese è il numero uno...
    primo niente poser! secondo se ci chiamiamo "unsterblick crew" c'è un motivo.

  3. #3
    PRO Member Reputazione:114 L'avatar di testataecassa
    Registrato dal
    Aug 2017
    Sesso
    residenza
    hautes-alpes, isère
    Messaggi
    1,348

    Predefinito

    in effetti a les deux alpes abbondano le piste larghe, facili e divertenti, ma qua e là non mancano veri dirupi

    ad esempio nel settore bellecombe, la nera è realmente vertiginosa. qui un paio di foto fatto da mio figlio perché io me la sono fatta sotto e ho evitato





    qui si capisce dove sia la tratta:

    prochaine saison, serre che

  4. #4
    PRO Member Reputazione:16 L'avatar di gondor
    Registrato dal
    Aug 2019
    residenza
    Milano - Venezia
    Messaggi
    453

    Predefinito

    Wow, grazie della descrizione.

    La terrò buona quando, si spera, riuscirò a testare un comprensorio francese

  5. #5
    PRO Member Reputazione:4386 L'avatar di Ack
    Registrato dal
    Apr 2012
    Sesso
    residenza
    Ivrea e Courmayeur
    Messaggi
    21,244

    Predefinito

    Traditore della patria che in questo momento difficile va a dare ai mangiarane/formaggio/baguette/lumache

  6. #6
    PRO Member Reputazione:114 L'avatar di testataecassa
    Registrato dal
    Aug 2017
    Sesso
    residenza
    hautes-alpes, isère
    Messaggi
    1,348

    Predefinito

    sono stremato e amareggiato dalla tua critica severa

    mi hai fatto davvero vergognare: domenica per farmi perdonare salirò a les deux alpes
    prochaine saison, serre che

  7. #7
    Active Member Reputazione:10
    Registrato dal
    Mar 2019
    Messaggi
    67

    Predefinito

    Ottimo post !!!
    Io dovrei fare un po’ di pratica in fresca, mi pare di capire che c’è molta offerta in tal senso.

    Sarebbe bello organizzare una gita con partenza il venerdì è ritorno il sabato.

    Invece in fatto di “accoglienza” come sono i nostri cugini francesi ?

  8. #8
    PRO Member Reputazione:114 L'avatar di testataecassa
    Registrato dal
    Aug 2017
    Sesso
    residenza
    hautes-alpes, isère
    Messaggi
    1,348

    Predefinito

    confermo, di fuoripista ne hai in ogni dove, spesso vedi tracciato ogni centimetro a vista d'occhio

    l'accoglienza francese è un tema controverso

    io personalmente mi sono sempre trovato bene, ma c'è da dire che spiccico due parole della loro lingua e questo lo apprezzano molto

    se fai il gesto di dire due cose in francese, spesso ti rispondono in italiano se lo sanno, o non si scompongono a passare in inglese

    ecco, se parti subito in inglese qualcuno si raffredda

    se parti con l'italiano, allora sì, spesso fanno finta di non capire... visto coi miei occhi più volte a Montgenèvre che
    è sul confine e l'italiano lo sanno davvero tutti

    alle volte basta salutare e chiedere in francese se parlano italiano o inglese, chiedendo per cortesia, e tutto va alla grande

    altro suggerimento: per loro una frase di richiesta DEVE sempre finire con s'il-vous-plait... piccoli dettagli che cambiano molto la loro accoglienza
    prochaine saison, serre che

  9. #9
    PRO Member Reputazione:4386 L'avatar di Ack
    Registrato dal
    Apr 2012
    Sesso
    residenza
    Ivrea e Courmayeur
    Messaggi
    21,244

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da testataecassa Visualizza il messaggio
    domenica per farmi perdonare salirò a les deux alpes

    ... speriamo che troverai una bellissima giornata ... sole e 25 gradi

  10. #10
    PRO Member Reputazione:114 L'avatar di testataecassa
    Registrato dal
    Aug 2017
    Sesso
    residenza
    hautes-alpes, isère
    Messaggi
    1,348

    Predefinito

    prochaine saison, serre che

  11. #11
    PRO Member Reputazione:16 L'avatar di gondor
    Registrato dal
    Aug 2019
    residenza
    Milano - Venezia
    Messaggi
    453

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Ack Visualizza il messaggio
    ... speriamo che troverai una bellissima giornata ... sole e 25 gradi

    Quando si dice surfare sulla neve




    Quote Originariamente inviata da testataecassa Visualizza il messaggio
    confermo, di fuoripista ne hai in ogni dove, spesso vedi tracciato ogni centimetro a vista d'occhio

    l'accoglienza francese è un tema controverso

    [...]

    Ah, la simpatia francese :D
    Io lo parlo, però ho visto come lìapproccio cambiava rispetto ai miei amici che non lo biascicano

  12. #12
    PRO Member Reputazione:114 L'avatar di testataecassa
    Registrato dal
    Aug 2017
    Sesso
    residenza
    hautes-alpes, isère
    Messaggi
    1,348

    Predefinito

    comunque il portiere dell'hotel è stato gentilissimo giusto ora al check-in a les deux alpes

    e anche la signora da cui ho appena comprato un paio di calze che avevo dimenticato...

    però ho sfoderato il mio francese alla Totò

    p.s. qui a les deux alpes c'è davvero tantissima gente in giro!!!
    prochaine saison, serre che

  13. #13
    PRO Member Reputazione:25 L'avatar di docelektro
    Registrato dal
    Jun 2019
    Sesso
    residenza
    ai piedi del monte bracco
    Messaggi
    531

    Predefinito

    meno male sono contento lì il virus non virussa...
    primo niente poser! secondo se ci chiamiamo "unsterblick crew" c'è un motivo.

  14. #14
    PRO Member Reputazione:114 L'avatar di testataecassa
    Registrato dal
    Aug 2017
    Sesso
    residenza
    hautes-alpes, isère
    Messaggi
    1,348

    Predefinito

    dimenticavo un punto fondamentale, anche se citato

    LO SCI ESTIVO È UNA FIGATAAAA

    prochaine saison, serre che

  15. #15
    PRO Member Reputazione:25 L'avatar di docelektro
    Registrato dal
    Jun 2019
    Sesso
    residenza
    ai piedi del monte bracco
    Messaggi
    531

    Predefinito

    e vai a dare un occhiata a tutti i negozietti per l'attrezzatura,in qualche caso trovi prezzi incredibili.
    primo niente poser! secondo se ci chiamiamo "unsterblick crew" c'è un motivo.

  16. #16
    PRO Member Reputazione:114 L'avatar di testataecassa
    Registrato dal
    Aug 2017
    Sesso
    residenza
    hautes-alpes, isère
    Messaggi
    1,348

    Predefinito

    a les deux alpes di prezzi incredibili ne ho trovati, ma in genere non credevo a quanto fossero cari

    scherzi a parte, nel poco tempo libero che avevo mi sono concentrato sulla buonerrima cucina francese, poi sono dovuto scappare
    prochaine saison, serre che

  17. #17
    PRO Member Reputazione:25 L'avatar di docelektro
    Registrato dal
    Jun 2019
    Sesso
    residenza
    ai piedi del monte bracco
    Messaggi
    531

    Predefinito

    10 anni fa ad agosto avevo trovato gli occhialoni briko a metà del prezzo italico
    primo niente poser! secondo se ci chiamiamo "unsterblick crew" c'è un motivo.

  18. #18
    PRO Member Reputazione:182 L'avatar di elteo79
    Registrato dal
    Sep 2013
    Messaggi
    590

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da testataecassa Visualizza il messaggio

    scherzi a parte, nel poco tempo libero che avevo mi sono concentrato sulla buonerrima cucina francese, poi sono dovuto scappare
    Sono assolutamente ignorante sulla cucina francese, quali sono i piatti top da assaggiare?

  19. #19
    PRO Member Reputazione:114 L'avatar di testataecassa
    Registrato dal
    Aug 2017
    Sesso
    residenza
    hautes-alpes, isère
    Messaggi
    1,348

    Predefinito

    distinguerei la cucina francese in genere da quella tipica di montagna, perché la seconda è quella che più spesso troverai nei locali dei comprensori

    quindi piatti come:

    pierrade: carne alla pietra/piastra cucinata al tavolo, molto buona e conviale, esiste anche nella versione brasserade (specie a les deux alpes, quasi tutti la propongono)
    raclette: formaggio appunto raclette che viene fuso al tavolo mediante una macchinetta apposita e mangiato con patate, afettati, insalata. anche qui buona e conviviale
    fondue savoyarde: classica fonduta di formaggio, ovvero un pentolino con formaggio fuso e un po' di vino bianco che le dona una vellutatezza squisista. si pucciano bocconcini di pane e si mangia di solito con affettati. ne esistono mille varianti che prevedono al formaggio aggiunta di funghi, poodoro, ecc. oltre a vari tipi di formaggi rispetto ai tre canonici
    bourguignonne: bocconcini di carne che ti cucini tu in una pentola piena d'olio. buona, ma a mio parere meno degli altri.
    tartiflette: piatto al forno a base di patate, pancetta, formaggio, reblochon, panna. molto buono

    volendo stare leggeri invece ottime le insalate che sono stramegaricche e in mille varianti. sono dei pasti completi, nulla a che vedere con le insalate italiane.

    poi prima di passare alla cucina francese vera e propria troverai le classiche cose internazionali: hamburger, bistecche, ecc. la carne (e anche il pesce) sono sempre molto buoni e non sbagli

    tutti i piatti escono già con contorni quali insalata, patete fritte o gratin dauphinois (un pasticcio di patato delizioso)

    la cucina francese di suo invece è molto diversa, e a parte le fantastiche insalate, se andrai in locali di un certo livello, troverai piatti iper raffinati e molto buoni. ma devi mettere in conto di spendere €€€€

    restando in spese umane, i piatti montanari sopra, o anche le insalate, fanno piatto unico. puoi abbinarci un antipasto o un dolce, ma in genere ti sfami con un piatto

    il coperto non si paga. l'acqua in bottiglia è carissima, ma tutti offrono acqua in caraffa gratuita. il 99% della gente beve acqua in caraffa non per nulla

    vino e birra tendono ad essere più cari che in italia, il vino soprattutto

    il cibo, contando che non paghi acqua e coperto, e che mangi un piatto solo, resta abbordabile, anche in genere più caro che in italia

    la cucina francese raffinata, è molto cara come detto
    prochaine saison, serre che

Discussioni simili

  1. Recensioni comprensori
    Da Valde nel forum Snowboarding is freedom
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 08-12-18, 09:16
  2. Info comprensori aperti 18/19 novembre
    Da Andrew29 nel forum Snowboarding is freedom
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 15-11-17, 14:10
  3. Risposte: 145
    Ultimo messaggio: 02-01-16, 12:25
  4. Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 29-11-12, 18:55
  5. Alpi francesi, enorme valanga distrugge seggiovia
    Da james pritt nel forum Snowboarding is freedom
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 09-03-12, 17:42

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •