annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Spianatura, impronta e lamine.. laboratori e prezzi

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Jackboard
    ha risposto
    Ehmm.. provo invidia. Non ho altro da aggiungere

    Lascia un commento:


  • fdineve
    ha risposto
    Originariamente inviato da Jackboard Visualizza il messaggio


    Fare angoli diversi in punti diversi della tavola secondo me è da pro, per me comune mortale non è necessaria tutta questa precisione , però è uno spunto molto interessante!
    sicuramente!! ogni tanto giro sul web nei vari forum stranieri di zno' per curiosita'...in effetti ci sono molti "esauriti"
    non ti dico quanti si costruiscono cannoni sparaneve e impiantini di risalita tipo "manovia" in giardino.. in America specialmente, hanno giardini immensi.. e molti si costruiscono rampe, box e rails per il jibbing..

    P.S guardando i video su youtube, io ho costruito tre box da jibbing che messi in fila, fanno quasi 4 metri.
    Quando andiamo in montagna, nel prato innevato dietro casa facciamo il nostro snowparkino privato.

    ecco un foto di mia figlia che jibba i box da me costruiti, in tail press dietro casa..

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   FotoGaia.png 
Visite: 21 
Dimensione: 93.5 KB 
ID: 473593


    Lascia un commento:


  • Jackboard
    ha risposto
    Originariamente inviato da fdineve Visualizza il messaggio

    ..per me 87° ai fianchi e' forse un po' troppo (e' un tipico angolo da sciatori "carvatori").
    So che in Coppa del Mondo usano anche 86°.. io ho visto che sotto gli 88°, mi bastava fare un paio di giorni sul ghiaccio e la lamina si "arrotolava" su se stessa... mi hanno detto che gli sciatori professionisti hanno angoli cosi' bassi perche' tanto tra una manche e l'altra gli skimen rifanno le lamine per averle sempre affilate.
    Io ora faccio tutte le mie tavole flat con tuning di 1° e fianchi a 88° e le camber classico a 1,5° e 88°.
    Poi faccio detuning alle camber classico nei punti di contatto con la neve, su nose e tail.. penso che il laboratorio ti abbia fatto anche questo,, il fatto che sul flat duro la tavola non sia nervosa prendendo improvvisamente lo spigolo se viaggi a tavola piatta, piu' che al tuning per me e' dovuto, appunto, al detuning.
    Il tuning e' paradisiaco nei flat tricks, tipo tail e nose roll, e tutte le "trottole"..

    Altra cosa che, leggevo su un forum starniero, alcuni fanno (ma puoi farlo solo a mano), sono i fianchi piu' angolati (tipo 87°) al centro tavola, meno angolati (tipo 88°) sotto gli attacchi.
    Tuning di 2° al centro, 1° sotto gli attacchi e detuning alle estremita'... deve essere un lavoraccio, fare a mano tutta 'sta pippa.. !!
    Molto interessante! Non capisco però perchè fare 2 gradi al centro e 1 sotto gli attacchi per lamina di base.
    Mentre per la lamina laterale ci sta fare 88 o 87 in base alla lamina di base. Se hai 1 fai 88, se hai 2 fai 87. Io ho 1.5 e ho fatto 87 perchè la horrorscope non è una tavola stabilissima ad alte velocità e funziona!
    Fare angoli diversi in punti diversi della tavola secondo me è da pro, per me comune mortale non è necessaria tutta questa precisione , però è uno spunto molto interessante!

    Lascia un commento:


  • fdineve
    ha risposto
    Originariamente inviato da Jackboard Visualizza il messaggio
    Secondo me nel caso di tavole come la mia, la horrorscope, l'impronta fa la differenza. Andando sulla tavola completamente piatta (quindi dritto senza usare le lamine) l'impronta me la tiene molto più "in riga" e la tavola scoda meno. Inoltre aumentare l'angolo di base da 1 a 1,5 insieme all'aumento dell'angolo laterale da 89 a 87 fa si che quando cazzeggio con i butter tricks prendo molti meno controlamina ma allo stesso tempo quando scendo più veloce l'angolo laterale di 87 mi da molta più tenuta.

    Potrebbe essere tutto psicologico ma rispetto a inizio stagione a me la differenza pare enorme
    ..per me 87° ai fianchi e' forse un po' troppo (e' un tipico angolo da sciatori "carvatori").
    So che in Coppa del Mondo usano anche 86°.. io ho visto che sotto gli 88°, mi bastava fare un paio di giorni sul ghiaccio e la lamina si "arrotolava" su se stessa... mi hanno detto che gli sciatori professionisti hanno angoli cosi' bassi perche' tanto tra una manche e l'altra gli skimen rifanno le lamine per averle sempre affilate.
    Io ora faccio tutte le mie tavole flat con tuning di 1° e fianchi a 88° e le camber classico a 1,5° e 88°.
    Poi faccio detuning alle camber classico nei punti di contatto con la neve, su nose e tail.. penso che il laboratorio ti abbia fatto anche questo,, il fatto che sul flat duro la tavola non sia nervosa prendendo improvvisamente lo spigolo se viaggi a tavola piatta, piu' che al tuning per me e' dovuto, appunto, al detuning.
    Il tuning e' paradisiaco nei flat tricks, tipo tail e nose roll, e tutte le "trottole"..

    Altra cosa che, leggevo su un forum starniero, alcuni fanno (ma puoi farlo solo a mano), sono i fianchi piu' angolati (tipo 87°) al centro tavola, meno angolati (tipo 88°) sotto gli attacchi.
    Tuning di 2° al centro, 1° sotto gli attacchi e detuning alle estremita'... deve essere un lavoraccio, fare a mano tutta 'sta pippa.. !!

    Lascia un commento:


  • Jackboard
    ha risposto
    Secondo me nel caso di tavole come la mia, la horrorscope, l'impronta fa la differenza. Andando sulla tavola completamente piatta (quindi dritto senza usare le lamine) l'impronta me la tiene molto più "in riga" e la tavola scoda meno. Inoltre aumentare l'angolo di base da 1 a 1,5 insieme all'aumento dell'angolo laterale da 89 a 87 fa si che quando cazzeggio con i butter tricks prendo molti meno controlamina ma allo stesso tempo quando scendo più veloce l'angolo laterale di 87 mi da molta più tenuta.

    Potrebbe essere tutto psicologico ma rispetto a inizio stagione a me la differenza pare enorme

    Lascia un commento:


  • Jackboard
    ha risposto
    Ma no io non l'avevo mai portata in laboratorio e la rettifica a pietra toglie solo dei micron! Adesso è praticamente migliore di una tavola nuova perché oltre ad avere la base e le lamine nuove ha anche l'impronta e il tuning alle lamine. L'ho provata ed è tutta un'altra storia, sono contentissimo

    Lascia un commento:


  • testataecassa
    ha risposto
    2 spianate... così te la mangi tutta per due graffietti

    Lascia un commento:


  • Ack
    ha risposto
    Servirebbe una foto molto più hd

    Così sembrano graffi freschi e poco profondi ... non riempiti ...

    Lascia un commento:


  • fdineve
    ha risposto
    ..io ho spianato da solo una mia vecchia tavola dal 1998 usando una semplice levigatrice... certo e' che le solette, cosi' come le lamine, non ricrescono.. credo che la spianatura a macchina venga fatta quel minimo minimo che serve per riportare in "piano" la soletta.. magari i graffi piu' profondi si riparano solo con ptex (ma le solette moderne hanno disegni di tutti i colori.. le condelette esistono di tutti i colori? boh.).

    Lascia un commento:


  • testataecassa
    ha risposto
    ma per quello che usi sta tavola, io me ne fregherei altamente dei graffi, non è che ti tolgano tutta sta velocità

    se spianano ancora da toglierli ti mangi tutto il fondo...

    se proprio ti urtano riempili col ptex
    posso capire che scocci averla rigata, ma secondo me non senti la differenza

    Lascia un commento:


  • testataecassa
    ha risposto
    peraltro gli sci capita più spesso di tenerli piatti sulla neve
    con la tavola per lo più stai su una lamina per cui dell'impronta te ne fai ben poco

    anche la spuanatura, se era per togliere gli sfregi da pietre o rail, io li avrei piuttosto riempiti col ptex

    a maggior ragione se hai le boccole rientrate... pazienza, che ti frega? danno mica fastidio...

    50€ ci veniva un giornaliero


    Lascia un commento:


  • Ack
    ha risposto
    Originariamente inviato da testataecassa Visualizza il messaggio
    ​​​​p.s. ma l'impronta si fa anche agli snowboard? a me pare che né la mia Burton, né le libtech ce l'abbiano...

    La maggior parte delle tavole non ce l'hanno, ma i laboratori sono abituati a lavorare sulla velocità perché per il 97% fanno sci ...

    Lascia un commento:


  • Ack
    ha risposto
    Ma non vale la pena di rifare il fondo per tirare via le fossette sotto le boccole ... si fa per spianarla dopo averla consumata ai lati limando le lamine ...

    Lascia un commento:


  • testataecassa
    ha risposto
    Originariamente inviato da fdineve Visualizza il messaggio
    Testa, mi sembra che ormai tutte le tavole abbiano un'impronta sulla soletta, anche se in alcune non si percepisce...
    Il principio e' che, se la soletta fosse liscia, la tavola si comporterebbe come una "lastra di vetro".. si appiccicherebbe sulla neve fusa (tipo un vetro che poggia sull'acqua..lo stacchi a fatica).. l'impronta, invece, e' una sorta di "battistrada"..
    A tutte le tavole che ho, pero', dopo un paio di anni che le scioino, le spatolo, le spazzolo, le guido, l'impronta sembra pressoche' sparita.. per questo i laboratori hanno a listino il rifacimento dell'impronta (e mi pare che la macchina che fa l'impronta, faccia anche le lamine.. ma non so se rispetta gli angoli di fianchi e di tuning sotto la solatta.. boh? ).
    adesso sono in città, ma appena salgo controllo bene, ma almeno la skate 🍌 che ho guardato per bene da capire come fosse sto TNT, sono sicuro al 99.999% che non sia improntata
    vi farò sapere...

    p.s. anche la custom, ma lì son sicuro al 95%

    Lascia un commento:


  • fdineve
    ha risposto
    Testa, mi sembra che ormai tutte le tavole abbiano un'impronta sulla soletta, anche se in alcune non si percepisce...
    Il principio e' che, se la soletta fosse liscia, la tavola si comporterebbe come una "lastra di vetro".. si appiccicherebbe sulla neve fusa (tipo un vetro che poggia sull'acqua..lo stacchi a fatica).. l'impronta, invece, e' una sorta di "battistrada"..
    A tutte le tavole che ho, pero', dopo un paio di anni che le scioino, le spatolo, le spazzolo, le guido, l'impronta sembra pressoche' sparita.. per questo i laboratori hanno a listino il rifacimento dell'impronta (e mi pare che la macchina che fa l'impronta, faccia anche le lamine.. ma non so se rispetta gli angoli di fianchi e di tuning sotto la solatta.. boh? ).

    Lascia un commento:

Sto operando...
X