annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Vari colori x le piste snowboard/sci

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Vari colori x le piste snowboard/sci

    Ciao a tutti..io ho cercato qua nel forum ma non trovato risposta dunque ho cercato nel WILD WEB ed eccola qua:

    Le piste da snow/sci si dividono in tre categorie in base alla loro difficoltà.Le piste blu sono le più facili, quelle rosse sono di media difficoltà, quindi arrivano le nere, le piste difficili.
    La segnaletica relativa è stata elaborata dall'UNI e prevede cartelli con un cerchio colorato con i colori relativi alla difficoltà della pista.

    La difficoltà della pistadipende dalla pendenza longitudinale e trasversale della pista, secondo parametri riportati nella norma UNI 8137:2003 "Segnaletica specifica per piste da sci - Caratteristiche".
    Le pendenze vengono riportate in percentuale, che rappresenta il rapporto tra la distanza percorsa e il dislivello. Dunque, se consideriamo la distanza percorsa lungo la pista in orizzontale come il cateto un triangolo rettangolo (L), la pendenza topografica è il rapporto tra il cateto Q, che rappresenta la quota, e il cateto L, moltiplicato per 100 cioè espresso in percentuale.

    Se conosciamo la pendenza in gradi e vogliamo ricavare la pendenza in percentuale, dobbiamo calcolare (con una calcolatrice scientifica) latangente dell'angolo "a"che rappresenta la pendenza della pista, e moltiplicare questo valore per 100.
    pendenza di 10 gradi = 17% pendenza di 20 gradi = 36% pendenza di 30 gradi = 58% pendenza di 40 gradi = 83% pendenza di 50 gradi = 119%
    Le piste blu

    Le piste blu sono quelle più facili. La pendenza longitudinale e trasversale devono essereinferiori al 25%.
    In alcune località vi capiterà di trovare ancora cartelli di colore verde o azzurro, che venivano utilizzati prima dell'uscita di questa norma, ma che piano piano dovrebbero scomparire a favore del colore blu.
    In genere le piste blu sono dedicate ai principianti oppure possono essere utilizzate quando si debbe affinare la tecnica con esercizi specifici che richiedono un grande controllo del gesto.
    Le piste rosse

    Secondo la norma UNI, sono piste in cui la pendenza non può superare il 40%(corrispondente a 23 gradi), ad eccezione di brevi tratti e solo su terreno aperto.
    Sono le piste di "media difficoltà", quelle più diffuse in tutte le località sciistiche. Comprendono piste piuttosto facili e non particolarmente divertenti, ma anche piste impegnative e molto belle dove lo sciatore intermedio può esprimersi al meglio conuigando velocità e controllo dell'attrezzo.
    Le piste rosse sono affrontabili da tutti gli sciatori che abbiano superato lo stadio di principiante, in genere dopo pochi giorni di scuola sci si possono affrontare quelle meno impegnative, su fondi ben battuti e non ghiacciati.
    Le piste nere

    Si tratta di piste che presentano "muri" conpendenze superiori al 40%. Le pendenze massime delle piste nere sono pari al 75%, vere e proprie vertigini piuttosto difficili da affrontare, se non da sciatori esperti. Un fattore che le rende ancor più difficili riguarda la difficoltà di batterle al meglio garantendo un fondo liscio e senza avvallamenti o gradini, cosa fattibile solamente con gatti delle nevi dotati di verricelli.
    Spesso i muri più impegnativi hanno anche unfondo impegnativo, per il motivo appena descritto, ma anche perché gli sciatori non in grado di condurre le curve su terreni così pendenti tendono a "grattare" scoprendo lastre di ghiaccio che rendono tutto ancor più difficile.
    Spesso le piste nere sono tali solo perché presentano brevi tratti con pendenze elevate. Le piste più interessanti per lo sciatore evoluto sono quelle che presentano pendenze elevate per lunghi tratti. Ovviamente di piste del genere se ne contano molto poche, veri e propri miti dello sci alpino.
    Spero possa servire a qualcuno..la buona volontà c'è poi sta a voi
    Ultima modifica di Warrior; 13-01-12, 18:07.

  • #2
    Bellissima idea, potrà servire a tutti. I colori e il loro significato lo conosciamo ma avere anche la consapevolezza di quello che c'è dietro e buona cosa.
    Buon intervento.

    Quando affrontate le piste, oltre a orientarvi con i colori e le loro difficoltà, osservate bene lo stato della neve e la sua esposizione. Se avete fatto una rossa non è detto che ne ripeterete, senza difficoltà, una sorella; basta una gelata o una posizione più riparata che le carte in tavola si potranno mischiare.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Warrior Visualizza il messaggio
      Bellissima idea, potrà servire a tutti. I colori e il loro significato lo conosciamo ma avere anche la consapevolezza di quello che c'è dietro e buona cosa.
      Buon intervento.

      Quando affrontate le piste, oltre a orientarvi con i colori e le loro difficoltà, osservate bene lo stato della neve e la sua esposizione. Se avete fatto una rossa non è detto che ne ripeterete, senza difficoltà, una sorella; basta una gelata o una posizione più riparata che le carte in tavola si potranno mischiare.
      Grazie mille Warriorsarebbe bello se non chiedo troppo metterlo in evidenza

      Commenta


      • #4
        anche se i colori sono regolati da norme UNI, vedo che ognuno poi fa un pò come gli pare...
        girando nello stesso comprensorio qui vicino Roma per esempio, nel corso degli anni ho notato che la stessa pista era prima definita blu, poi diventata rossa, ora di nuovo blu sulla segnaletica ma ancora rossa sulle cartine che non sono aggiornate...
        e tra l'altro ci sono piste magari nere, ma belle larghe, e fattibili tranquillamente, e piste rosse che sono invece in contropendenza, ripidissime (secondo me anche più di alcune nere) e strette tra gli alberi che ti fanno venire i brividi solo a guardarle... insomma non so quanto le norme vengano rispettate!
        insomma, prima di lanciarvi su una pista che non conoscete, magari è meglio dare un'occhiata allo stato della neve ed esser pronti a scendere con un pò di calma e sangue freddo anche su tratti più complessi del previsto

        una cosa è certa, i colori e la segnaletica ci sono, ma come ha detto Warrior se si fa una rossa non vuol dire che si sarà in grado di fare tutte le altre rosse...

        altra piccola segnalazione:
        qui intorno vedo ancora piste segnalate come VERDI, sarebbero quelle ancora più semplici delle azzurre, con pendenze molto molto leggere e ottime per imparare. ideali per iniziare a provare qualche trick per esempio, ma insopportabili perchè quasi tutte in piano e se si cade si rischia di dover staccare la tavola e camminare...

        Commenta


        • #5
          Ben dai..abbiamo sollevato una questione importante

          Commenta


          • #6
            ah sì, hai avuto una bella idea con questo topic!

            Commenta


            • #7
              io ho notato la diversita tra comprensori...tante delle nostre(alpi marittime) "rosse" sono nere da altre parti ....bho'...non capisco perche...

              Commenta


              • #8
                secondo me ogni comprensorio mette i colori un pò in base alle piste che ha a disposizione, per avere da azzurre a nere.
                per esempio se prendi montagne tutte tonde, e senza alberi (genere Campo Imperatore qui da noi), le piste sono tutte enormi, larghissime e senza brusche pendenze... e anche le nere si fanno davvero a occhi chiusi! se vai invece in piste nei boschi trovi facilmente tratti da far drizzare i capelli, stretti, con muri verticali e con ghiaccio e go go

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Mik Visualizza il messaggio
                  altra piccola segnalazione:
                  qui intorno vedo ancora piste segnalate come VERDI, sarebbero quelle ancora più semplici delle azzurre, con pendenze molto molto leggere e ottime per imparare. ideali per iniziare a provare qualche trick per esempio, ma insopportabili perchè quasi tutte in piano e se si cade si rischia di dover staccare la tavola e camminare...
                  Già le verdi sono un'altra tipologia.
                  Penso comunque che esulino dalla categoria piste ma rientrino nei collegamenti del comprensorio.
                  Non ne sono certo ma ne vedevo a Chiesa attorno alle piste da fondo...............comunque troooppo piatte.

                  Commenta


                  • #10
                    a dire il vero qui le verdi sono vere e proprie piste, e non collegamenti.
                    sono quelle più semplici e meno pendenti di tutte, in pratica sono delle azzurre molto molto facili

                    Commenta


                    • #11
                      ok...esaurito ogni dubbio!
                      vorra dire che inizierò con le piste nere! xD

                      Commenta

                      Sto operando...
                      X