annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

vi racconto un po com'è la sellata

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • vi racconto un po com'è la sellata

    salve raghi allora visto che oggi son stato sulla sellata ne approfitto per fare un breve resoconto della situazione di questo posto sconosciuto al 99.98 percento delle persone:

    intanto il posto si trova per chi non lo sapesse nei pressi di potenza e precisamente qualche chilometro sopra pignola.
    Naturalisticamente il posto è molto carino e panoramico. Nella bella stagione, lo dico subito, abbandona i panni di stazione sciistica per diventare un bike park (anche abbastanza bello da cio che mi dicono)

    Per il resto...la stazione si compone di un parcheggio (a pagamento, 3€) e poi di un campetto servito da un tappeto che fa comunque parte delle piste vere e proprie. Nota negativa per quelli della prima volta: per salire alle seggiovie bisogna prima prendere un simpatico SKILIFT, altrimenti si puo sempre fare una bella scarpinata in salita a piedi . Comunque il peggio è che, anche se lo skilift lo si sa prendere, dall'arrivo dello skilift alla partenza della seggiovia...bisogna spingere col piede per un bel pezzo...male, molto male, primo indizio del fatto che l'impianto non è propriamente pensato per gli snowboarder...

    Passiamo alle piste: salendo sulla cima del monte si ha accesso a due piste: stando al sito sono una rossa e una nera...ma stando a quello che ne penso io, la nera è in fin dei conti una buona blu piuttosto tortuosa...e nell'ultima parte bisogna sempre spingere col piede per arrivare alla base della seggiovia, visto che si ricongiunge all'arrivo dello skilift...
    l'altra pista che invece sarebbe rossa...beh...ma quale rossa, non è nemmeno una blu....c'è una prima parte praticamente in pianura dove se non hai una buona tavola sotto ai piedi ti fermi letteralmente (un amico mio non ha proprio potuto scenderla...se non a piedi). Idem se per caso ti fermi in uno dei punti piu in piano...dopo questi metri iniziali si fa piu pendente ma restiamo a livelli assolutamente accessibili anche ai principianti...comunque è discretamente lunga e arriva direttamente alla seggiovia. Insomma in buona sostanza le piste in se e per se non mi sono piaciute...troppi attacca e stacca e troppe parti dove se non vuoi fermarti devi andare dritto pensando a non perdere la poca velocità acquisita...no no non ci siamo son roba da sciatori....

    Fin qui sembra proprio che non valga la pena andarci...beh adesso passiamo a parlare di fuoripista, qui bisogna dire che il posto offre tante opportunità e si possono sfruttare anche parti dei percorsi del bike park con relative rampe (sebbene sommerse dalla neve): oggi c'era tanta fresca e scendendo dalla funivia, o dalla linea dei tralicci dell'enel, o semplicemente negli ampi spazi aperti sulle pendici della montagna abbiamo trovato pane per i nostri denti: rampe anche piuttosto alte (peccato che il fondo fosse dissestato e non permettesse di preparare lo stacco o atterrare in modo composto, ma con un po di buona volontà se ci si vuol divertire basta una pala e si risolve) e taaaanta powder intonsa. Anche nel bosco ci si puo avventurare un po visto che non è fittissimo e ci sono i sentierini come dicevo prima. Non abbiamo esplorato tutto tutto perchè la visibilità era molto scarsa oggi...però dal punto di vista fuoripista io dico che è positivo

    Ah, skipass festivo 20€ e penso che insieme al Sirino sia il prezzo piu basso che possiate trovare da napoli in giu! E, cosa non secondaria, oggi non c'era praticamente nessuno!

    Tirando le somme, è il posto piu vicino da bari, costa poco, le piste sono pallosissime, lo skilift iniziale sembra fatto apposta per far restare i noobs al campetto, i fuoripista meritano e si puo cazzeggiare allegramente. Da evitare se non c'è il powderone, col ghiaccio sarà na noia mortale...

  • #2
    una bella giornata insomma! il comprensorio è compensaato dai fuoripista! meno male che sei bravo..... la pala l'avevi con te?

    Commenta


    • #3
      no niente pala non ne ho trovate di pieghevoli...i salti erano naturali, penso...tra i tralicci dell'alta tensione che vanno ai ripetitori della RAI...
      peccato solo per il fondo molto sconnesso che non permette in nessun modo di condurre...c'era la neve smossa sotto a quella fresca e quindi si veniva sballottati di qua e di la...andandoci dopo una grossa nevicata dev'essere una bella storia!

      comunque le piste se non fosse per i tratti in cui bisogna spingere sarebbero ottime per i principianti, visto che sono molto facili e molto poco affollate...

      Commenta

      Sto operando...
      X